Benjamin Rolle spiega quando NON 3-bettare con AK

Nov 24, 2023

Benjamin Rolle c-bet

Benjamin Rolle è un giocatore sul quale abbiamo scritto spesso nei giorni scorsi. Le sue analisi sono spesso fonte di ispirazioni per passare a nostra volta ad analizzare quanto accade ai tavoli da poker, sia live che online. Il giocatore meglio noto con il nickname bencb789, è stato di recente protagonista di un botta e risposta via social, in particolare su X (ex Twitter).

Come si dovrebbe sempre fare in casi del genere, Ben ha risposto con fatti, dati e statistiche anzichè mettersi a tu per tu con i suoi “detrattori”. L’oggetto del contendere era un post in cui Rolle provava a spiegare quando e perchè non bisogna 3-bettare con AΧKΧ in un final table. Un consiglio nato da una situazione vissuta da lui in prima persona, e poi spiegata nei dettagli.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
1050 €
965 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Benjamin Rolle e una 3-bet da non fare

Non sono mancati su X i pareri opposti a quelli di Rolle. Qualcuno ha anche commentato scrivendo “se non mi vedete mettere altre chips in una situazione del genere, scortatemi fuori dalla poker room e ditemi che devo smettere di giocare“. In ogni caso, bencb789 ha fornito una spiegazione attraverso una serie di tabelle e anche una “guida” scritta per PokerStrategy.

Come scrive Benjamin Rolle, si tratta di una estrema situazione di ICM. E come si vede dalla tabella qua sotto, è facile capire che una 3-bet non è per niente conveniente per chi gioca da small blind.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
1050 €
965 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Il rischio, in questo spot, è enorme. Basti pensare a tutti gli scenari in cui 3-bettiamo fuori posizione con le “broadway hands” ma anche con premium hand come coppia di Assi. Se hai una overpair rischi di sfidare un set o una doppia coppa. Se hitti la top pair devi comunque pot-controllare. Infine in una vasta gamma di board, raramente avrai il nuts.

In poche parole, come scrive Rolle, sei fot**to.

Meglio il flat?

Benjamin Rolle scrive dunque che, di default, flattare è sempre meglio che 3-bettare.

Bencb789, in ogni caso, ci tiene a precisare che questo genere di analisi non va copiata al 100%. Il suo obiettivo è quello di fornire un’idea generale su come approcciare questo genere di spot. Il passo successivo è quello di fare degli aggiustamenti con determinate mani. Solo così si può crescere come giocatori di poker.

In ogni caso, alla fine della sua analisi fornisce alcuni dettagli da seguire, quando c’è l’eventualità di 3-bettare con AΧKΧ fuori posizione in un final table:

– Se il giocatore su bottone avrà una chiplead importante (come nel suo esempio), rilancerà l’80% delle volte ma raramente non avrà una mano di valore;
– Come secondo in chips e con una top3 praticamente garantita, flattare solo contro il chipleader è una strategia profittevole sul lungo periodo;
– In situazioni del genere il flat è consigliabile se si hanno almeno 50bb
– Specialmente in Final Table soft è importante minimizzare la varianza, una 3-bet del genere potrebbe metterti spesso in difficoltà.

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Come adattare la strategia quando si gioca Deep Stack

Come adattare la strategia quando si gioca Deep Stack

I giocatori MTT sono più ferrati nel gioco short / mid stack, tra i 10 e i 50 bb circa, mentre la strategia cash game solitamente si riferisce sempre a stack effettivi 100x, lo scenario più diffuso. Ma quando qualcuno raddoppia, triplica, vince qualche posta... come...

leggi tutto
Lex Veldhuis svela i 5 vantaggi quotidiani nel poker

Lex Veldhuis svela i 5 vantaggi quotidiani nel poker

Se vuoi riuscire a migliorare e mantenere alte le tue performance nel poker - sia live che online - ci sono sempre degli accorgimenti da apportare. Non si tratta solo di cose da migliorare nel tuo stile di gioco, ma anche una gestione migliorare della tua routine...

leggi tutto
Il ritorno del chek-raise secondo Daniel Negreanu

Il ritorno del chek-raise secondo Daniel Negreanu

Nel giorno stesso in cui abbiamo parlato dell'exploit di Fedor Holz, Daniel Negreanu si unisce al coro parlando del check-raise che sta vivendo una rinascita. E come se non fosse abbastanza, spiega anche come contrastarlo... dobbiamo già buttare via i consigli del...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?