La prima partita a poker ufficiale di ChatGPT. L’AI ne esce sconfitta

Apr 18, 2023

chatgpt poker paul watson

Ormai le intelligenze artificiali sono l’argomento di punta di tutto il mondo, e il poker non poteva fare eccezione.

Del resto, già da anni si utilizzano software simili per studiare il gioco, e a volte per commettere scorrettezze. Phil Galfond ve ne ha parlato qui.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

ChatGPT e le sue abilità

ChatGPT in particolare è stato l’innesco della bomba mediatica: trovare un bot così bravo a capire e rispondere, scrivere, programmare, eccetera, ha sconvolto il mondo, tanto che c’è chi pensa che le AI siano già meglio degli uomini in molti campi, e a breve prenderanno ancora più terreno.

Ma andiamo al punto: ChatGPT è capace di giocare a poker? E se sì, quanto è brava?

C’è chi ha provato a giocare a scacchi contro alcune intelligenze artificiali (non di quelle create apposta, ma quelle di tipo discorsivo) con risultati ridicoli. Le chatbot AI facevano numerosi errori e mosse illegali.

In passato ci sono state anche sfide contro AI pensate per il poker, come Claudico che uscì sconfitto da un team di 4 giocatori umani capitanati da Doug Polk.

Paul Watson batte ChatGPT a poker

Ora c’è chi ha affrontato ChatGPT a poker Texas Hold’Em. Paul Watson è il nome del protagonista di questo evento disputatosi al Club 52 e organizzato dalla società tecnologica bermudiana Cactus.

L’umano ne è uscito vincitore con un guadagno di $117, e per quanto blinds, stack e tutto il resto non sia stato specificato, sembrerebbe una bella vittoria.

Basti pensare che la bet più alta della partita era di $20, ed è una mano significativa per indicare quanto ancora questi programmi generici siano indietro per quanto riguarda le aree più specifiche come il poker…

From left, Paul Watson, Euell Smith, ChatGPT, and James Robinson (Photograph supplied)

ChatGPT ha puntato infatti quei $20 con una coppia di K, ma ha quasi gettato via vittoria della mano, dichiarando soltanto K-high...

D’altronde difficile aspettarsi risultati incredibili, considerando che l’AI è stata addestrata solo per un’ora dagli organizzatori della sfida. Il cofondatore di Cactus, James Robinson, ha dichiarato:

Senza preparazione, siamo stati in grado di far capire al computer quali carte venissero distribuite e che stesse giocando a poker. Per la prima ora, siamo riusciti a fare in modo che mi desse istruzioni per foldare, checkare, chiamare, rilanciare e anche andare all in.

Con più preparazione la prossima volta, saremo in grado di usare GPT-4 (l’ultimo modello) per tutta la sessione, e penso che Paul non avrà vita altrettanto facile.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Il prossimo incontro si terrà a maggio, e Paul Watson si è detto di non vedere l’ora di ripetere questo emozionante esperimento.

Sperando che, a differenza di quest’ultima, la prossima volta ChatGPT non decida di entrare in sciopero dopo un’ora di gioco, continuando a ripetere: “Come AI, non sono in grado di giocare a poker”

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?