I costi nascosti dei tornei live: troppo EV perso o gamblato?

Nov 16, 2023

I costi nascosti dei tornei live: troppo EV perso o gamblato?

Mentre giravamo alla ricerca di un payout perfetto, Giada Fang ci ha portato all’attenzione un problema enormemente diffuso e quanto mai sottovalutato dal giocatore di poker: costi nascosti o ripartizioni di payout che possono colpire duramente l’EV del torneo, a volte arrivando a una porzione del buy-in esorbitante.

Per dirla in termini diversi e più severi, la rake pagata nei tornei live spesso è già più alta di base, e come se non bastasse aumenta con dei costi semi-nascosti che rendono davvero poco profittevole giocarli. 

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
1050 €
965 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Ecco le parole di Giada che ci hanno dato il “la”:

“[…] per correttezza, tutti gli organizzatori nelle locandine dovrebbero scrivere chiaramente quanta dealer-staff fee viene trattenuta dal montepremi oltre la rake. Per me è un punto critico nell’organizzazione di molti tornei, che va assolutamente superato per trasparenza e correttezza nei confronti dei players.”

Iniziamo l’analisi partendo dal fatto che nella maggioranza dei tornei a buy-in medio-basso, in Italia e in Europa, la fee ammonta al 10%-13% del buy-in o anche di più. Decisamente non poco, ma considerando che i live sono più semplici va bene così.

Staff fee

A volte però si aggiunge una dealer fee o staff fee che viene detratta dal montepremi in forma percentuale. In pratica, la normale fee va in guadagni per location e organizzazione, mentre la staff fee serve a pagare il lavoro di dealer, floorman, TD eccetera.

Questa tassa ovviamente riduce il ritorno ai giocatori, che concorrono per un montepremi più basso di quello che è la somma di tutti i buy-in, e ovviamente tutti i premi ne risentono, quindi il guadagno in EV dei player, che devono garantirsi un ROI più elevato per far fronte a questi problemi.

Il problema è che non sempre la staff fee è segnalata, e solitamente quando lo è, è una delle famose scrittine in piccolo. Questa detrazione ammonta in media al 4-8 per cento, che sommata alla fee regolare significa anche un 20% di rake totale! O per essere più precisi, significa che di ogni buy-in, solo l’80% va a montepremi.

Spesso la gente si fa attirare dai grandi numeri, primi premi elevati, e non si accorge che costi del genere non sono sostenibili. Sembrerebbe poi che questo trend stia anche aumentando, e si spera che prima o dopo i giocatori possano aprire gli occhi e selezionare meglio i tornei da giocare.

E poi non è finita qui. 

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
200 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Premi chipleader, classifiche, squadre

Si stanno diffondendo altri meccanismi di marketing nel poker live, e come al solito ruotano tutti attorno a grandi cifre che fanno sognare il player. Esattamente in scia con enormi garantiti (che spesso minano la struttura) ed enormi primi premi garantiti (che rovinano il payout).

Stiamo parlando di cose come i bonus chipleader, le last longer di squadra o classifiche varie. Queste meritano una sezione a parte perché ritornano comunque al giocatore (in quasi tutti i casi), ma vanno comunque soppesate prima di iscriversi.

Per esempio un bonus ai chipleader, che da solo compone il 25% del montepremi garantito, e tra le solite scritte in piccolo segna che ovviamente è compreso nel GTD ed è accantonato dal montepremi.

Nessun problema se sei il chipleader (anzi), ma nel caso molto più comune di non esserlo, stai ora giocando per il 75% del prizepool. E se non basta, potrebbe essere già l’80% dei buy-in per fee e staff fee, portando il totale al 60% del montepremi!

Poi classifiche e last longer di team. Anche queste vengono prese dal montepremi al netto della fee, sottraendo qualche altro punto percentuale (5-10), e un giocatore può beneficiarne solo se aderisce a più tornei dello stesso brand o forma una squadra o altro ancora, a seconda della modalità.

È divertente creare una squadra e sfidarsi con le altre, ma chiunque non lo abbia fatto, sta perdendo un’altra quota del montepremi. Il consiglio infatti è quello di seguire sempre queste iniziative, perché non farlo è quasi come rinunciare alla rakeback per darla ad altri.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Costi esterni e recap

Infine non possiamo fare a meno di sottolineare i costi classici di ogni trasferta, di cui i giocatori sono ben consapevoli. Hotel, viaggio, pranzi, cene, eventuali altri intrattenimenti.

Non diciamo di dover essere rigidi, puoi anche concederti una vacanza-lavoro e considerare queste come spese per divertimento, ma se stai facendo il pro e usi la matematica, sappi che quelle spese vanno a incidere sul tuo ROI reale. Puoi anche fare un ITM, ma se vinci meno di quanto hai speso, ne esci in perdita.

Ricapitolando: in un torneo potresti trovare una fee iniziale del 13% e una dealer fee dell’8%, per trovarti a pagare il 21% di rake. Il montepremi quindi sarà decurtato del 21% del totale, prima di applicare classifiche, squadre, premi chipleader e scendere di un ulteriore 30%.

Se non sei chipleader e non hai una squadra, potresti giocare con qualcosa come il 50% di fee!!!

(In pratica sarebbe come pagare €1.000 per giocare un torneo da €500)

E ovviamente questa cosa si ripercuote sugli ITM più bassi, perché al primo verrà garantita una prima moneta fotonica. Alla fine otterrai un premio da poco o niente anche con una semi-modesta deep run, e con quello dovresti coprire le spese di trasferta.

Vuoi divertirti? Puoi tranquillamente giocare questo torneo, magari vincerlo e svoltare la vita. Ma se giochi a livello professionistico, devi essere consapevole che ti stanno portando via molte possibilità, molto ROI e molta EV.

Fai pure la tua scelta.

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Diretta streaming a carte scoperte Triton SHRS Montenegro

Diretta streaming a carte scoperte Triton SHRS Montenegro

Giornate di streaming spettacolari in arrivo dal 13 al 26 maggio. In questa pagina seguiremo le dirette da Montenegro delle Triton Super High Roller Series, il circuito dedicato ai tornei high stakes che ad ogni tappa vede accorrere i più forti torneisti da tutto il...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?