Garrett Adelstein e il pot più grande della Season 9 di High Stakes Poker

Giu 20, 2022

garrett adelstein

Siamo ormai nel pieno svolgimento di una nuova edizione delle World Series of Poker. Eppure abbiamo ancora negli occhi le giocate e soprattutto i giocatori che si sono alternati durante la nona stagione di High Stakes Poker. Una grande sfida tra alcuni dei migliori players in circolazione, e visto che si parla di cash game non poteva davvero mancare Garrett Adelstein.

Il fortissimo grinder americano è stato uno di quelli che hanno dato maggior movimento durante tutte le puntate che abbiamo avuto modo di vedere su PokerGo. Tra l’altro è stato protagonista di uno dei pot più grandi mai giocati in questa Season 9. È quello che lo ha visto protagonista contro Jean-Robert Bellande al culmine di una mano iniziata in quattro e terminata in heads up. Scopriamola insieme.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Garrett Adelstein porta a spasso Bellande

Situazione: cash game livelli 500/1.000/1.000 dollari

Preflop: Menon spilla 4♥4♦ da early position e rilancia a 4.000 dollari. Ci sono i call di Adelstein con K♠10♠ e di Dwan con 8♥8♦. Si adegua anche Bellande con Q♣J♠ da bottone. Il pot sale a quota 18.500 dollari.

Flop: J♣7♣9♦ – check di Menon e uscita in puntata di Adelstein per 9.000 dollari. Durrrr fa ancora call così come Bellande, mentre Menon passa. Il pot sale a quota 45.500 dollari.

Turn: Q♠ – Parola ad Adelstein che spara la second barrel a 20.000 dollari. Passa Dwan, fa call Bellande. Il pot sale a quota 85.500 dollari.

River: 3♦ – È ancora Garrett a dare azione con una overbet da 125.000 dollari. JRB fa subito call.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

In questa situazione Garrett Adelstein non ha dovuto impegnarsi più di tanto per portare a casa un pot superiore a 300.000 dollari. Considerando l’action particolarmente serena preflop, era anche difficile leggere polarizzare la mano del grinder su un set o su una scala chiusa.

Di certo quel draw di colore bucato ha dato una mano ad Adelstein a rappresentare un bluff. Situazione nella quale Bellande è caduto in maniera quasi inevitabile, considerando la forza della sua mano in relazione al board. Non sarà un colpo imparabile, ma poco ci manca.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Entra nella migliore community di poker in Italia

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutte le nostre iniziative !

x

Entra nella migliore community di poker in Italia

newsletter

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?