Kevin Rabichow analizza una mano heads-up contro Phil Ivey

Set 1, 2022

Kevin Rabichow Phil Ivey hand analisi

Kevin Rabichow è uno dei giocatori più preparati in circolazione, quanto meno per quanto riguarda il formato heads-up, tanto da meritarsi anche i complimenti di Doug Polk.

Per questo è un piacere sentire il suo thought process in una mano che lo vede protagonista al $25k WSOP HU contro nientemeno che sua maestà Phil Ivey. 

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Ivey-Rabichow: la mano

Situazione: $25.000 WSOP Heads-Up semifinali, blinds 2k/4k

Preflop: Ivey rilancia 10.000 da BTN, Kevin 3-betta 36.000 con K♣J♣, call di Phil.

Flop: Q♣J3♣ (72.000) – Check to check.

Turn: Q♣J3♣ 8♣ (72.000) – Lead out a 27.000 di Rabichow, call.

River: Q♣J3♣ 8♣ 9♠ (126.000) – Check, bet 75.000 di Ivey, all in per 375.000 da parte di Rabichow. Call-muck di Phil.

Ivey Rabichow

 

L’analisi di Kevin Rabichow

Preflop vuoi 3-bettare principalmente con le mani migliori che puoi avere in media, ma Phil stava aprendo praticamente ogni mano da BTN, quindi non sono davanti al 30-40 percento delle mani, ma anche 80-90. KJs è una mano eccellente, è un raise per valore.

In heads-up checko molto più spesso OOP rispetto ad altri formati. Non sono così tanto avanti al suo range in questa situazione, ma la mia mano è abbastanza forte. Voglio check-callare contro ogni giocata che può fare. Cerco di tenere dentro mani peggiori e non overplayare finché non chiudo colore o qualcosa di simile.

Una volta si check-raisava troppo, nel poker moderno si adotta uno stile più polarizzato: voglio check-raisare le mani più forti e quelle più deboli, KJ cade proprio in mezzo.

 

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
500 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Al turn dopo il suo check-back credo sia perlopiù debole, mi trovo in una situazione dove molte delle mie mani vogliono estrarre thin value. La mia mano è eccellente, quindi non ho bisogno di puntare small, ma ho considerato tutto il mio range: ho molte second pair, top pair deboli che vogliono puntare piccolo.

Con il mio check-push mi aspetto che tutte le scale si trovino in una situazione complicata. Penso sia ovvio per lui che io stia rappresentando un colore, forse KT è la mano di thinnest value che posso avere. Ogni scala comunque è un bluff catcher.

Lui può puntare più debole, anche two-pair, ma non credo che prenderebbe mai in considerazione il call all’all in. Ho preso di mira esclusivamente le sue scale, penso che possa chiamarle di tanto in tanto.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Come gioca un top mondiale al NL25: una mano con gli assi

Come gioca un top mondiale al NL25: una mano con gli assi

Torniamo nella mente di un pro, uno dei migliori al mondo come "MMAsherdog", che regala una partita commentata 4x allo ZOOM NL25 di PokerStars. Tutte le mani che gioca sono interessanti, perché le spiegazioni sono molto approfondite e spiegano come pensa un...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?