Le WSOP non bastano: Las Vegas cola a picco

Gen 29, 2022

casino las vegas

Il 2021 che ci siamo messi alle spalle, nonostante la grande ripartenza del grande poker ai più alti livelli, è stato un anno difficile. Sicuramente non è andata come l’anno precedente, ovvero quello dell’esplosione della pandemia in ogni parte del mondo. Tuttavia anche roccaforti del gioco come Las Vegas hanno cercato di mettersi alle spalle il periodo nero.

In tempi recenti non si era mai vissuta una fase del genere. Una fase in cui tutto fosse chiuso per cause di forza maggiore e non per eventi legati alla situazione economica e amministrativa della più grande fonte di guadagno, ovvero i casinò. E come abbiamo già accennato, anche il 2021 ha portato un tornaconto tutt’altro che lusinghiero dalle parti del Nevada.

 

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
500 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

I dati che emergono alla fine dell’anno, dando una rapida occhiata, confermano questa ipotesi poco esaltante.

Las Vegas perde quasi un miliardo in un anno

L’inchiesta è stata condotta come di consueto dal Nevada Gaming Abstract. Si tratta del rendiconto che viene fatto mese dopo mese, in relazione allo stesso periodo dell’anno solare precedente. Naturalmente, alla fine dei conti viene tirata una riga su scala annuale. E i dati statali sono pesantissimi: i 306 casinò con ricavi milionari hanno totalizzato una perdita netta di 206,43 milioni di dollari.

Se riduciamo l’inchiesta all’intera contea di Clark, ovvero il territorio del Nevada che comprende Las Vegas, i numeri diventano ancor più impietosi. In questo caso i casinò con fatturato milionario sono 173, ma la loro perdita netta sale a quota 743 milioni e mezzo di dollari. Il tutto nel contesto di un ricavo che supera i 13 miliardi e mezzo di dollari.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
1000 €
508 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Un dato clamoroso che sembra quasi andare in controtendenza con la situazione della pandemia. Nel 2020, infatti, i casinò di Las Vegas avevano concluso con una perdita netta decisamente più ridotta. Il motivo potrebbe essere legato a un più alto tasso di “fortuna” degli avventori delle case da gioco.

Il Covid, dunque, è una motivazione meno convincente del previsto.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?