Matt Berkey, Nik Airball e una coppia di Assi mandata allo sbando

Apr 28, 2023

Matt Berkey tell nik airball

La rivalità tra Matt Berkey e Nik Airball è esplosa in tutto il suo fragore nelle scorse settimane. Da un dissing che di fatto è un confronto tra scuole di pensiero e di poker, si è arrivato a un duello al tavolo che si sta ancora svolgendo. Ma forse i due rivali non sapevano di essersi già incontrati – anzi scontrati – qualche settimana prima.

Matt e Nik, infatti, si sono resi protagonisti di una mano a dir poco elettrica. Una mano che si è giocata durante la decima stagione di High Stakes Poker, davanti alle telecamere di PokerGO. In questo caso la protagonista assoluta è una coppia di Assi, che in contesti come HSP non può mai dirsi al sicuro finchè non si arriva al river. Per il resto… restate a vedere.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Matt Berkey e Nik Airball, mano calda

Situazione: cash game livelli 100/200/400 dollari big blind ante 400 dollari

Preflop: foldano tutti finchè non si arriva in blind war. Berkey completa con AA da small blind, Nik si accontenta di guardare il flop con 84. Il pot sale a quota 1.300 dollari

Flop: J27 – Matt si mette in check raise: bet di 1.000 dollari di Nik Airball, rilancio a 3.500 dollari e call del giocatore sul big blind. Il pot sale a quota 8.300 dollari.

Turn: K – Questa volta Berkey esce in puntata per 10.000 dollari. Passano pochi secondi e arriva il call di Nik. Il pot sale a quota 28.300 dollari.

River: 5 – Matt spara la seconda pallottola a 15.000 dollari. Airball ci pensa qualche secondo prima di mettere ai resti il suo avversario, che dopo circa un minuto di thinking process fa call e vede le brutte notizie.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Partiamo da un presupposto: vedere una coppia di Assi slow-playata in questo modo fa male al cuore. Soprattutto nel caso di Matt Berkey che gioca fuori posizione contro un giocatore estroso e soprattutto privo di timori come Nik Airball.

Post-flop la mano si gioca praticamente da sola. Berkey, che non subisce l’action preflop di Nik, si mette in check-raise per far scappare una buona parte del range del suo avversario. Le due pallottole al turn e al river sono pressochè inutili e preparano per lo showdown finale. Il karma punisce Berkey sotto forma di terza quadri al river.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?