Pensare come i pokeristi vincenti: la lezione di Benjamin Rolle

Dic 20, 2023

In un gioco che mischia la componente matematica a quella psicologica come il poker, il momento di presa di decisioni è di cruciale importanza per gli esiti della mano o della partita.

Secondo il coach tedesco Benjamin Rolle, a giochi in corso, c’è un modo di pensare vincente che va ben oltre le normali considerazioni su quale sia la action migliore da intavolare. Per il tedesco iniziare a pensare in questa maniera può rappresentare “un punto di svolta” nel tuo gioco.

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
500 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Fare le considerazioni giuste

Secondo ‘bencb789’, tutte le considerazioni a mano in corso devono essere riportate a un minimo comune denominatore, che è la valutazione della equity della combo che ti è stata distribuita. La equity deve essere una specie di “Stella polare” che indica la via in ogni valutazione pokeristica a mano in corso.

“Non posso foldare, ho gli assi” per il coach tedesco deve diventare: “Ho una mano che ha il 15% di equity, è un fold facile”.

“Valuebettare con second pair mi fa paura” deve invece essere trasformato in: “la mia mano ha il 60% di equity contro il suo range di call: bet facile!”

 

Pensieri da rivalutare

Secondo Rolle pensieri tipo “ho coppia di assi o 43o” sono da abbandonare definitivamente.

“Quello che davvero conta nel poker è la equity che ha la tua mano. Il problema si pone quando ti innamori della tua mano preflop. Hai aspettato così tanto per ricevere una buona mano, adesso devi vincere lo spot. Ma il poker non è questione di giocare carte buone tutte le volte, questa è solo una parte della equazione. Si tratta anche di foldare preflop le tue mani forti quando sei battuto, e anche imparare quando fare soldi con ‘mani brutte’.”

Il tedesco sottolinea anche l’importanza non solo dei bluff ma anche delle value-bet ‘sottili’. Un tasto su cui il coach ha ribattuto più volte in passato.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
1000 €
508 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Non conta la mano

Rolle ribadisce anche che lasciarsi abbagliare dalla forza di una mano è una abitudine davvero brutta. Tutto deve essere sempre ricondotto a equity e fold equity:

“Qualche volta, quando ho tanta fold equity, rischio la mia tournament life con mani spazzatura visto che quello che conta è l’EV, ossia il valore atteso di ogni azione. Non serve essere Einstein per indovinare perfettamente l’equity. Con la pratica svilupperai una tua sensibilità che ti permetterà di capire quando mani buone preflop diventano mani con poca equity, e quando mani brutte vengono ad avere una equity decente per piazzare una valuebet. Coppia di assi, asso-re, T-7s sono solo figure sulle carte. Al loro posto devi vedere l’equity: impara a farlo e crusherai il poker.”

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Lex Veldhuis svela i 5 vantaggi quotidiani nel poker

Lex Veldhuis svela i 5 vantaggi quotidiani nel poker

Se vuoi riuscire a migliorare e mantenere alte le tue performance nel poker - sia live che online - ci sono sempre degli accorgimenti da apportare. Non si tratta solo di cose da migliorare nel tuo stile di gioco, ma anche una gestione migliorare della tua routine...

leggi tutto
Il ritorno del chek-raise secondo Daniel Negreanu

Il ritorno del chek-raise secondo Daniel Negreanu

Nel giorno stesso in cui abbiamo parlato dell'exploit di Fedor Holz, Daniel Negreanu si unisce al coro parlando del check-raise che sta vivendo una rinascita. E come se non fosse abbastanza, spiega anche come contrastarlo... dobbiamo già buttare via i consigli del...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?