Phil Hellmuth è davvero scarso nel cash game? Ecco una conferma…

Apr 24, 2023

phil hellmuth

Phil Hellmuth è davvero quel pessimo giocatore di cash game che più o meno tutti i suoi avversari dipingono? A giudicare dalle ultime dichiarazioni che arrivano dal mondo poker, assolutamente sì. Specialmente se a dare fondo a questo assunto è un giocatore fortissimo come Matt Berkey. Chi meglio di chi si occupa di poker coaching potrebbe fare una disamina migliore delle skill del soggetto in questione.

Secondo Berkey, il primatista di braccialetti vinti alle World Series of Poker non è questo granchè quando si gioca a un tavolo singolo piuttosto che in un torneo. E per spiegare la sua tesi, ha deciso di scavare nel passato, quando ancora il Poker After Dark era un must tra i giocatori di poker d’elite. Andiamo dunque a ripercorrere quanto dichiarato dal buon Matt.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Matt Berkey e le skill di Phil Hellmuth nel cash game

Matt Berkey ha dedicato un video ai giocatori loose-passive. Sul suo canale ufficiale su Youtube si è dunque passati a parlare del suo precedente con Phil Hellmuth, partendo con una analisi molto approfondita di un colpo.

Dopo aver spiegato di non voler entrare più di tanto nei dettagli, si parte: “In questa mano apre il gioco a $700 e ho intenzione di attaccarlo. Ho 7-6 di cuori e decido di aggredire anzichè flattare. Lui ha uno stack di 35 big blinds e so per certo che non si inventerà nulla con questo stack. Così Phil decide di chiamare prima di giocare il cosiddetto hit or miss: se hitta il flop continua a giocare, se invece il flop è per lui liscio folda. Così mi dà la chance di bluffare in maniera sicura ed economica“.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Una pessima condotta

Il flop recita 10-8-3 con due quadri e un solo cuori. Phil Hellmuth decide di fare check e Matt Berkey mantiene la “promessa” e punta. Una bet da 1.000 dollari su un pot da 4.000 dollari. Anche The Poker Brat mantiene la promessa e mette le carte nel muck, non avendo hittato il flop.

Hellmuth dunque ha dimostrato tutta la propria debolezza ancora una volta nel giocare cash game. Anche perchè annunciare queste mosse a dir poco stravaganti, come lo “hit or miss” di cui sopra, non è affatto vantaggioso sul lungo periodo. Soprattutto contro veri e propri squali che conoscono bene le tue scarse skill nel cash game.

Quindi possiamo confermarlo: Phil Hellmuth è un vero e proprio fish nel cash game.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

Scrivendo l'articolo sulla poker room che non vuole giocatori vincenti, è nata una riflessione sull'ecosistema pokeristico, che in un modo o nell'altro sembra destinato a tendere allo zero. È un mondo dove tanti perdenti introducono denaro, e pochi vincitori lo...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?