Pot Limit Omaha – Come e quando bisogna foldare il nuts

Apr 3, 2022

patrik antonius pot limit omaha

Giocare a Pot Limit Omaha, lo sappiamo, è decisamente un altro sport rispetto al No Limit Hold’em. Due dinamiche di gioco molto diverse tra loro, e non soltanto perchè nelle nostre mani ci sono due carte in più. C’è tutta una serie di situazioni da capire, da cogliere e dalle quali ottenere delle risposte importanti. Anche quando abbiamo a disposizione un punto molto alto ma che potrebbe non essere sufficiente.

Ti sei mai chiesto se è possibile foldare il nuts a un certo punto di una mano? Sul momento, forse preso dall’adrenalina, certe volte non te ne rendi conto e tiri dritto, anche a costo di beccare un muro in faccia. Sul sito di Card Player è stata fatta una bella analisi con alcuni top grinder su scala mondiale. Tra questi ce n’è uno che ha fatto la storia a inizio secolo soprattutto online, ovvero Patrik Antonius, che ha detto la sua.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
20 €
965 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Foldare il nuts a Pot Limit Omaha? Si può

Il player scandinavo ha parlato in particolare di uno scenario che andremo ad analizzare con estrema attenzione, grazie alle sue parole.

Immaginiamo di giocare con A-10-9-5 andando a fare call da bottone su un raise. Al flop cascano 6-7-8 con due carte di Cuori, noi non ne abbiamo neanche uno e ci sono quattro giocatori al tavolo. Il giocatore sul big blind punta 500 dollari su 1.000 di pot, ma l’original raiser fa 3.000 dollari. Se giocassimo con circa 10.000 dollari sarebbe difficile andare avanti. Ma se ne avessimo 20.000 a disposizione cosa faremmo?

Ci sono alcune cose da capire. È possibile avere lo stesso genere di mano del tuo avversario e quindi se va bene si splitta il piatto. Il motivo è semplice: la tua mano non può più essere migliorata. Da qui deduciamo che il profitto sarà minimo, visto che il massimo da ottenere è il pot diviso. Rischiare circa 100 big blind per giungere allo split pot non è assolutamente vantaggioso, anche perchè il tuo avversario può avere una mano più forte.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
1050 €
965 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Anche se in questo momento sei in vantaggio, sulla carta sei quello meno avvantaggiato sul lungo periodo. Il tuo avversario potrebbe avere set o flush draw, quindi mani che in divenire possono diventare fortissime. Shovare al flop sarebbe una pessima idea, giocheresti un colpo al 40% con ampie possibilità di perdere.

Se proprio non vuoi foldare al flop, puoi tentare la carta del call. Il miglior scenario possibile è quello di trasformare la tua mano in un bluff, qualora cascasse un turn che chiude flush draw o pairi il board. Solo così potresti far foldare mani simili alla tua, quindi una scala già chiusa.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Sopravvivere ai cooler: le istruzioni di Jonathan Little

Sopravvivere ai cooler: le istruzioni di Jonathan Little

Tra le tante definizioni che possiamo dare del poker, c'è anche quella di 'gioco dei cooler'. Gli incroci infoldabili di carte premium sono infatti parte integrante del Texas Hold'Em. Ma come sopravvivere quando ci si ritrova dalla parte sbagliata del cooler? Sulle...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?