Quanti giocatori di poker sono effettivamente vincenti?

Ago 20, 2021

Realizzazione dell'equity - Perché le percentuali non sono sufficienti

Le principali domande che nascono nella mente quando si capisce la potenzialità di guadagno dietro al poker, riguardano quanti giocatori riescono effettivamente a vincere e quanto.

In questo articolo cerchiamo di dare una risposta a questa domanda, o di spiegare perché non sia facile farlo, con l’aiuto di un video caricato sul canale YouTube Poker Bounty.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Quanti giocatori di poker sono vincenti?

Non è possibile trovare dati ufficiali di quanti poker player siano vincenti, ad ogni modo considerando la rake e quelli che quittano dopo una streak negativa, il numero è sicuramente ristretto: probabilmente qualcosa attorno al 15% o meno di tutti i giocatori di poker.

Il lungo termine è sempre la risposta a tutto, ma per ogni persona questo concetto è soggettivo, ed è probabile che i giocatori vincenti continuino a investire tempo ed energie nel gioco, mentre i perdenti decidano di lasciar stare.

Inoltre a causa della qualità del field e del numero di mani che si possono giocare, c’è una differenza tra i player live e quelli online, anche per quanto riguarda l’idea di long term.

 

Quanti giocatori guadagnano cifre decenti?

Il video di Poker Bounty prende a riferimento vincite nette tra i $50.000 e i $100.000 all’anno, escluse le spese di trasferta.

Se la domanda è “Quanti giocatori vincono abbastanza per vivere di poker?” allora la risposta è probabilmente il 5% o meno. Se eliminiamo dalla lista i giocatori ricreativi, e ci concentriamo solo su chi prende il poker seriamente, si può salire idealmente fino a un 30% di giocatori vincenti.

 

Comparatore Bonus Scommesse

BookmakerBonusVisita
Bonus
20€
Bonus
20€
Bonus
100€

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Perché non è possibile conoscere questi dati?

Verosimilmente gli unici con dei dati affidabili possono essere le poker room o le organizzazioni dei grandi tornei (WSOP, EPT), ma per ovvie ragioni non li rendono di dominio pubblico.

Siti come Hendon Mob o Sharkscope non permettono sufficiente affidabilità, e anche farsi un’idea sul campo porta poco lontano.

I giocatori di poker mentono. Possono raccontare di essere vincenti per questioni di ego, oppure giocare al ribasso sulle vincite per ragioni fiscali o di immagine al tavolo.

 

Perché le cifre sono così basse?

Per essere un giocatore vincente bisogna soddisfare due requisiti: giocare contro chi è più scarso di noi, e vincere abbastanza per superare il costo della rake.

Se qualche anno fa si può dire che fosse facile, al giorno d’oggi la teoria del gioco è diventata di pubblico dominio, e incontreremo spesso al tavolo qualche giocatore competitivo che può metterci in difficoltà.

Per questo è importante studiare più degli altri, migliorare e puntare a fare parte di quelle percentuali risicate.

A meno che, come la maggioranza dei giocatori, per voi il poker sia semplicemente un passatempo divertente che a volte può anche regalare delle gratificazioni.

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Phil Ivey potrebbe essere il recordman di braccialetti WSOP?

Phil Ivey potrebbe essere il recordman di braccialetti WSOP?

Un articolo redatto da Barry Carter su pokerstrategy.com ha attirato la nostra attenzione e ci ha portati a riflettere: lodiamo sempre Phil Hellmuth per i suoi 17 (per poco 18) braccialetti WSOP... ma se solo Phil Ivey avesse avuto voglia, avrebbe potuto distruggere...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?