Rebuy e add-on: come gestire i tornei senza svantaggiare i giocatori

Ott 17, 2022

Spin and Go Spin&Go Max PokerStars rebuy

Le principali poker room su scala internazionale sembrano aver trovato un nemico comune. Stiamo parlando dei tornei con rebuy e add-on, la cui presenza negli schedule soprattutto online si è ridotta in maniera radicale. Tanto che in alcuni casi il rischio di vederli addirittura sparire non è poi da scartare del tutto.

Si è discusso a lungo, sia nelle segrete stanze del poker che tra i cosiddetti regular, di questo particolare genere di tornei. La strategia da adottare in questi casi è molto diversa rispetto agli eventi multi-day con re-entry, e cambia ancor di più nei freezeout. Ma è vero il fatto che questi tornei sfavorisce nettamente i reg?

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Meno tornei con rebuy, più aiuto ai regular?

In un certo senso, come scrive anche Barry Carter sul sito internazionale di PokerStrategy, la riduzione della presenza di tornei con rebuy non è poi così sbagliata. In primis perchè c’è una struttura sbagliata a livello di buy-in. Facciamo un esempio: in un torneo da 15 euro i rebuy sono assai frequenti e soprattutto fare add-on è quasi un obbligo.

E poi c’è un altro aspetto: è totalmente sbagliato prevedere satellite di qualificazione per questo genere di tornei. Soprattutto perchè è sconveniente per i giocatori, in primis i “recreational players” che credono di risparmiare, ma invece rischiano di spendere di più. Ha molto più senso un satellite per un torneo freezeout o con re-entry limitati.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Limitare la registrazione tardiva

Un altro problema che incoraggia a giocare questi eventi è il seguente. Facciamo l’esempio di un torneo da 50 euro in cui puoi fare rebuy per 1.000 chips, mentre l’add-on ne prevede 2.000 in cambio sempre di 50 euro. I giocatori sono indotti ad aspettare la fine della late registration per potersi iscrivere, aspettare la fine della late e acquistare subito l’add-on.

Un meccanismo che può in un certo senso favorire i giocatori – specialmente i reg – ma che alla lunga peggiora la giocabilità. Per questo motivo ha forse più senso ridurre la late registration, in modo da mettere chi gioca fin dal primo livello in una situazione più simile possibile a chi si iscrive quasi alla fine della late.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Cinque consigli top per affrontare i momenti di downswing

Cinque consigli top per affrontare i momenti di downswing

Abbiamo affrontato nei giorni scorsi il tema della varianza e del modo di affrontare ogni momento del poker. Lo abbiamo fatto attraverso i consigli forniti da Vivian Saliba, team pro di 888poker. Questa volta facciamo nostre le parole di un altro esponente di questa...

leggi tutto
10bb non è push or fold: Fedor Holz flatta gli Assi OOP

10bb non è push or fold: Fedor Holz flatta gli Assi OOP

Chi gioca a poker dagli anni d'oro si ricorderà di quelle "regole" comuni dei tempi per semplificare la complessa strategia del gioco. Una di queste era il famoso "push or fold", derivato dallo studio dei Sit&Go dell'epoca. Essenzialmente, da short stack le scelte...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?