Vincere un braccialetto WSOP online senza connessione? Tom Hall può!

Lug 14, 2023

tom hall wsop

Giocare un torneo delle WSOP online e ritrovarsi con un crollo della connessione è forse il peggior incubo per un giocatore di poker. Se ne è accorto anche Tom Hall, il quale però è riuscito a venire a capo del problema. E così è riuscito a ottenere quella che senza alcun dubbio è la gioia più grande della sua vita. Anche perchè è arrivata dopo un enorme brivido.

Tom, con il suo nickname “lultaxpayers”, era schierato ai nastri di partenza dell’evento numero 12 tra quelli online dello schedule delle World Series of Poker di quest’anno. Si tratta di un torneo in modalità No Limit Hold’em Deepstack con un buy-in da 500 dollari. Naturalmente lo conosciamo anche per le sue abilità nei tornei live, com’è accaduto nel PartyPoker Millions del 2018 in cui giunse quarto.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
20 €
965 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

WSOP, l’impresa di Tom Hall

Tom Hall stava giocando in maniera tranquilla il suo torneo, racimolando chips ed eliminando avversari. Poi è avvenuto il colpo di scena che ha rischiato di rovinare tutto. Durante le fasi finali del torneo, infatti, Hall ha dovuto fronteggiare dei seri problemi di connessione che potevano mettere a repentaglio la sua performance. Il braccialetto era lì ad attenderlo, ma qualcosa stava andando nel verso sbagliato.

Tra le altre cose, anche nei giorni scorsi sono arrivate diverse segnalazioni di malfunzionamento del client ufficiale delle WSOP. Tanto che in tanti hanno deciso di ricorrere a soluzioni di emergenza sul fronte della connessione. Del resto quando ci si gioca un braccialetto delle World Series, si è disposti a fare di tutto.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

La stessa cosa deve averla pensata Tom Hall, il quale comunque è stato più forte di tutto. E così il torneo è andato avanti, fino all’heads up in cui Hall ha affrontato Daniel “DurdyDan512” Marin.

Un duello partito con Tom che partiva con il doppio delle chips del suo avversario, ma ben presto questo vantaggio è aumentato a dismisura. Fino alla mano conclusiva, dopo la quale Hall ha potuto celebrare il suo trionfo. Nelle sue tasche sono finiti 176.920 dollari, in aggiunta il braccialetto ma anche la soddisfazione di sconfiggere un nemico più grande di lui: una connessione internet che viene a mancare.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Carte segnate alle WSOP! O è nella natura del gioco?

Carte segnate alle WSOP! O è nella natura del gioco?

Come al solito è X/Twitter il megafono che annuncia al mondo i drammi delle WSOP di Las Vegas. Poker.org ha fatto da cassa di risonanza a un tweet del pro Mike Holtz, che si lamentava di una situazione estremamente delicata. A detta del due volte WSOP online player of...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?