Adrian Mateos, Scott Seiver e un river miracoloso

Ott 17, 2022

adrian mateos wsop 2023

Uno degli appuntamenti più interessanti dei giorni scorsi è stato senza ombra di dubbio l’ultima edizione della Poker Masters. In particolare il Main Event da 50.000 dollari di buy-in, che ha visto alcuni grandissimi giocatori darsi battaglia per una prima moneta da 666.000 dollari. Due di questi sono stati Adrian MateosScott Seiver.

Quando si parla di loro si fa riferimento con ogni probabilità di due tra i migliori interpreti dei tornei di poker live. In questa particolare circostanza lo spagnolo e l’americano si sono dati battaglia in una mano giocata a 4 left, praticamente a due passi dall’heads up decisivo. Andiamo a vedere come sono andate le cose tra i due, mettendo a confronto i loro thinking process.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
1000 €
508 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Adrian Mateos aiutato dal river

Situazione: final table livelli 15.000/30.000 big blind ante 30.000

Preflop: Mateos rilancia con Q♣9♣ da bottone a 65.000, trovando il call di Seiver che gioca con KQ da big blind. Il pot sale a quota 175.000 chips.

Flop: K♣J♣6 – check di Scott, c-bet di Adrian a 55.000 chips. Call da parte dello statunitense e pot che sale a quota 285.000 chips.

Turn: A – ancora un check di Seiver, Mateos ci pensa su e mette 310.000 chips al centro. Scott fa call e porta il pot a quota 905.000 chips.

River: 5♣ – Seiver fa ancora check, Mateos decide di puntare 325.000 in value bet. Decisione non semplice per l’americano, che ci pensa su, riguarda le sue carte e opta per il fold.

 

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
500 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Partiamo da Scott Seiver e dalla sua chiara volontà di pot-controllare fino al river. La sua top pair è a suo giudizio ancora forte nonostante l’Asso che casca al turn. Tuttavia il river cambia tutto, naturalmente in favore di Adrian Mateos. Seiver è chiaramente consapevole del fatto che due carte di fiori rappresentano il range pieno dello spagnolo. Per questo il fold è scontato.

Buona anche la scelta delle size di Mateos, il quale c-betta flop a 1/3 del pot per poi over-bettare turn in modo da non subire check-raise che lo avrebbero indotto al fold. Buona anche la decisione di cambiare nuovamente marcia al river, con una value bet che ha invece il sapore di voler indurre l’avversario allo shove.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Come non giocare una coppia di assi e Moncek ringrazia

Come non giocare una coppia di assi e Moncek ringrazia

Secondo la volgata comune, con la mano di partenza più bella del gioco, la coppia di assi, "si vince poco e si perde tanto". Nella sessione dello scorso venerdì alla 50$/100$ del casinò Hustler uno spot condito da numerosi errori ne ha dato una ulteriore riprova....

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?