Chris Brewer dona il suo TP per un fold da panico con flush second nuts

Dic 13, 2023

chris brewer

Chris Brewer si è trovato, qualche mese fa, ad affrontare un fold estremamente difficile al final table di un $200.000 Triton Poker Series 8-Handed, in cui con colore al K floppato ha dovuto rispondere alle aggressioni di Espen Jørstad su board pairato.

La streamer di scacchi e nuovo volto del poker Alexandra Botez ha intervistato in prima persona Brewer per chiedere i suoi ragionamenti nel corso della mano.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
1050 €
965 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Brewer vs Jørstad

Situazione: Final Table Triton Poker Series, $200K di buy-in. Blinds 30k/60k ante 60k.

Preflop: Chris Brewer apre 150.000 da UTG con K10 e uno stack di 2,3 milioni, chiama Espen Jørstad da UTG+2 con JJ

Flop: J98 (450k) – Chris checka, lo scandinavo tanka e infine punta 110k. Call di Brewer.

Turn: J98J (670k) – Secondo check, Jørstad usa un time bank e punta 480k, ancora call.

River: J98J5 (1.630k) – Ancora check, all in di Espen per 1,7M effettivi, e incredibile fold.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

L’analisi di Chris Brewer

Preflop

Non ero felicissimo di rilanciare quella mano con quello stack a un final table con dei payjump importanti, probabilmente è una delle peggiori mani che aprirei insieme a QJs.

Flop

Al flop scoppio di gioia, ma checko perché Espen può mettermi pressione con lo stack che ha. Io ho tante mani che non possono reggere, un pot troppo grande generalmente è estremamente problematico per me in questo spot. Anche AA non se la passa bene. Questa è la chiave di tutta la mano.

Quando punta io non rilancio mai in questo spot, mi limito al call.

Turn

Vedendo il J al turn non sono felicissimo, perché so che aprendo molto tight, Espen flatta un range molto specifico, pieno di 88, 99, JJ. Ero già preoccupato, ma batto ancora qualche mano come AJ, QTs.

Quando punta al turn ricordo vividamente di aver pensato “Beh, probabilmente folderò il river“. Al turn non foldo ancora, ci sono ancora mani che batto ed Espen è un giocatore troppo bravo perché io possa foldare al turn. Sto semplicemente bluff-catchando a questo punto.

River

5 di quadri al river, peccato, speravo in una scala colore. Ora sto solo pregando che checki behind. Non penso che ci sia una mano che batto che lui valuebetterebbe qui.

Facendo due calcoli, dovrebbe bluffare circa 3,5 combo contro le 7 combo di JJ, 99 e 88, e non credo lo faccia. Ho usato 5 time extensions, avevo paura di sembrare scemo in diretta, ma alla fine l’ho trovato.

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

I problemi di un 5-way high stakes: Spiega Phil Galfond

I problemi di un 5-way high stakes: Spiega Phil Galfond

Siamo a No Gamble No Future di PokerGO, e arriva una mano davvero particolare: da un "semplice" SRP 5-way, scende un flop che dona a tre persone un punto quasi infoldabile. Difficile giudicare la mano da comuni mortali... quindi arriva l'autorità di Phil Galfond a...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?