Daniel Negreanu, perchè l’acuto alle WSOP sfugge sempre

Lug 24, 2021

Daniel Negreanu razz

Una vera e propria maledizione che non sembra voler andare via. I protagonisti di questa vicenda – che rischia di diventare a dir poco grottesca – sono Daniel Negreanu e il braccialetto delle World Series of Poker. Un binomio che si è legato ben sette volte nel passato, ma che non sembra poter andare oltre questo limite.

Un acuto che al fortissimo giocatore canadese manca da ben otto anni. L’ultima volta in cui KidPoker è riuscito a battere il field e a portare a casa il titolo alle WSOP risale al 2013, quando Daniel riuscì a trionfare nell’edizione delle WSOPE disputate a Parigi. E in quell’occasione Negreanu non solo vinse, ma riuscì addirittura a fare doppietta di braccialetti.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Forse il gioco in quel caso era stato troppo “clemente” con lui, ma fatto sta che in questi otto anni si è abbattuta sul giocatore una vera e propria maledizione.

Daniel Negreanu e la maledizione dell’ottavo braccialetto

L’ultimo episodio che dà la dimostrazione di quanto sia difficile per D-Negs uscire da questo gorgo infernale, l’abbiamo visto alle World Series of Poker online. Si tratta della manifestazione collaterale organizzata e programmata sul client ufficiale delle WSOP (non raggiungibile in Italia), che dà una sorta di continuità rispetto a quella disputata un anno fa in luogo del calendario live.

Negreanu ci ha riprovato nell’evento No Limit Hold’em KO da 600 dollari di buy-in. Dopo aver iniziato alla grande il Final Table con le eliminazioni di Jeff MadsenRyan Hagerty, il canadese si è sciolto come neve al sole e inizia a perdere in maniera costante il suo stack, fino ad arrivare a una mano imparabile.

Il carnefice di Daniel è stato LastBulletgiocatore molto apprezzato dall’altra parte dell’Oceano. Sul board 4-Q-4-2 Negreanu decide di mandare i resti con Q-9: peccato che dall’altra parte il suo rivale abbia esibito i documenti e con A-Q abbia portato a casa il piatto e la taglia di KidPoker. Per il canadese c’è un terzo posto da quasi 20mila dollari di moneta.

 

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
20%
Rakeback
30%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Perchè Negreanu non va più a segno alle WSOP

A questo punto ci si chiede come faccia Daniel Negreanu a cedere il passo ai suoi avversari nei momenti clou degli eventi targati WSOP. Potrebbe trattarsi di una questione prettamente legata al gameplay e a uno stile di gioco molto caro al canadese, ma che con il passare del tempo sta diventando quasi ‘vecchio’. Soprattutto online, dove la nouvelle vogue ha cambiato marcia.

Oppure potrebbe essere un problema psicologico, quasi la paura di arrivare fino in fondo e superare lo scoglio dei sette braccialetti. Un po’ com’è accaduto al suo amico-rivale Phil Hellmuth prima di battere il record dei 13 titoli alle World Series. Vedremo se D-Negs, così come The Poker Brat, riuscirà ad andare oltre.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?