Il (fugace) ritorno al poker e i consigli di Marcello Marigliano

Nov 11, 2022

Marcello Marigliano

Durante la scorsa tappa dello European Poker Tour a Londra, non sono stati tantissimi gli italiani che sono riusciti a mettersi in luce. Tra questi, però, ce n’è stato uno che ha fatto la storia del nostro movimento prima di allontanarsi gradualmente. Stiamo parlando di Marcello Marigliano, una vecchia volpe del gioco che ha fatto di nuovo la sua comparsa.

Marcello è stato uno dei pokeristi della “prima ora” nel nostro Paese. Da tre anni vive nella capitale del Regno Unito e ha approfittato del grande ritorno dell’EPT nella città del Big Ben per tornare a giocare. Lui stesso, in un’intervista realizzata con Assopoker, ha ammesso di non aver quasi mai giocato da quando si è trasferito in UK.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Marcello Marigliano e il poker moderno

Marcello Marigliano, tra le altre cose, si è piazzato al nono posto nell’evento High Roller. Quello che potrebbe sembrare un clamoroso risultato per chi non toccava le carte da più di tre anni, è stato secondo lui un gioco da ragazzi. E ha anche spiegato il perchè:

Perché il poker richiede degli sforzi ridicoli e io ormai ho quasi 58 anni. Diciamo che passando l’EPT da Londra, dove vivo adesso, mi sono concesso uno sfizio

 

Dunque minimo sforzo e ottimo risultato per Marcello, il quale non si è negato una battuta anche sul poker moderno. Secondo lui il movimento non è più bello e armonioso come ai suoi tempi. Potrebbe sembrare un discorso degno delle migliori operazioni nostalgia, ma c’è un ragionamento ben radicato dietro:

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Il gioco è diventato troppo robotico, con la GTO e tutta questa mania. Poi non mi piace questo modo di accettare le persone che occasionalmente giocano e perdono, con quell’ansia “finalmente è arrivato il fish”… Non è un modo bello, una persona non si diverte

 

Una piccola eccezione, secondo Marigliano, riguarda proprio i tornei in cui secondo lui si può ancora avere edge sui giocatori amatoriali.

Infine una chicca su Dario Sammartino, che ha trascorso qualche giorno con Marcello in quel di Londra. Per lui c’è stato anche un consiglio prezioso:

Secondo me i professionisti di adesso trascurano un po’ questa componente, sono più concentrati sulla GTO. Ma soprattutto nelle prime fasi saper cogliere tell è molto utile, ti consente di fare chips senza dover aspettare le good hands


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Perchè i giocatori di scacchi amano così tanto il poker

Perchè i giocatori di scacchi amano così tanto il poker

Perchè i giocatori di scacchi sono diventati improvvisamente (o quasi) degli appassionati di poker? A parlarne di recente è stato Nick Eastwood. Si tratta di un giocatore di cash game nonchè content creator e componente del team degli streamer di 888poker. Su...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?