Bluff: come capire se il nostro avversario lo sta effettuando?

Gen 6, 2023

bluff poker come bluffare

Uno dei concetti più popolari ed utilizzati nel poker è il bluff. Tecnica necessaria per il raggiungimento di risultati positivi, basti pensare che è tramite esso che alcuni tra i più grandi pot di sempre sono stati vinti.

In questo articolo:

Se dovessimo usare una definizione, potremmo affermare che:

Un bluff si verifica quando un player punta o alza la posta per costringere il suo avversario a foldare la sua mano contro una mano più debole. Grazie al bluff, il giocatore può aggiudicarsi il piatto senza chiudere necessariamente un punto.

Se utilizzato con successo, il bluff è uno degli strumenti più potenti del nostro arsenale. Tuttavia, per metterlo bene in pratica, deve essere usato con parsimonia e al momento giusto.

Basti pensare al famoso racconto del ragazzo che gridava al lupo: se fatto troppo spesso, nessuno ci prenderà mai sul serio.

È un’arma a doppio taglio: come bisogna imparare ad effettuarlo bisogna anche imparare a riconoscerlo. Ma come fare?

Un’abilità necessaria da imparare per capire un bluff, consiste nel saper decifrare il comportamento degli avversari al tavolo. Questo richiede tempo e impegno, ed oggi analizzeremo due tra i principali tipi di bluffatori.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Il Maniac

Il termine Maniac (maniaco) viene spesso utilizzato nel poker. Giocando contro un maniaco, è facile rendersi conto del suo egocentrismo. Il classico Maniac effettua rilanci fino alla nausea, cercando di massimizzare ogni hand che gioca, anche se si tratta di una mano veramente molto debole. Un maniaco è chiamato così proprio perché è fuori dai binari: punta e bluffa troppo. Per questo motivo, quando se ne affronta uno, è possibile sconfiggerlo tranquillamente andando avanti con una mano di media potenza.

Il prevedibile

Una delle regole d’oro nel poker è quella di giocare sempre una mano iniziale di qualità. Giocando mani premium si hanno sempre maggiori probabilità di vincere. Di conseguenza, foldando tutto il resto, si limitano le perdite e si massimizzano i potenziali profitti.

C’è solo un problema. Comportarsi così, rende incredibilmente facile ai professionisti del poker leggere il nostro tipo di gioco.

Ecco spiegato perché. Se giochiamo solo mani alte e di colpo diventiamo aggressivi, è evidente a tutti che abbiamo in mano il nuts. È avventato bluffare contro un giocatore così, appunto perché siamo molto prevedibili. Il bluff semplicemente non funziona in questo caso. La maggior parte dei giocatori folderà le mani più deboli contro uno scommettitore prevedibile.

Se ti interessa capire come exploitare chi bluffa troppo poco, potrebbe interessarti questa guida di Phil Galfond!

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
200 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Dovrei andare in c-bet con i flush draw nuts?

Dovrei andare in c-bet con i flush draw nuts?

Quella che dal titolo sembra una domanda retorica, invece non lo è affatto, e lo sa bene chi ha passato un po' di tempo con la testa su un poker solver. I flush draw nuts sono sempre interessanti per puntare o rilanciare: sono mani che - sebbene non abbiano valore...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?