Come exploitare chi bluffa troppo poco: una guida di Phil Galfond

Ago 12, 2022

phil galfond runitonce vincere poker live

Come si fa adjusting contro avversari che non bluffano abbastanza al river? Phil Galfond ha la risposta che cercate!

Ecco il parere di “OMGClayAiken” pubblicato nel suo ultimo video YouTube:

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

L’aggiustamento più ovvio contro chi underbluffa al river è semplicemente, con mani che mixano call e fold, o quasi sempre call, o in certi casi sempre call ma batte solo bluff… dovresti foldarle!

In teoria il tuo avversario dovrebbe bluffare con una certa frequenza basandosi sulle size di bet e pot, e tu dovresti difendere con una frequenza basata su questo. Se l’avversario bluffa il 3% in meno, all’improvviso la contro strategia corretta è foldare tutti i bluff catchers. I tuoi call a questo punto perdono soldi, in media.

L’unico punto che voglio sottolineare qui è che non devi sentirti obbligato a chiamare con mani che “devono chiamare”.

Aggiustamenti al river

Chiamiamo da BB con K4 il raise di BTN. Flop K♣8♠10♠, check, c-bet small e call. Turn 4, check-check. River 10 che counterfeita la nostra two-pair.

In questo spot tipicamente vuoi check-callare, perché oltre ad avere un kicker basso e poter temere un 10, blockeri anche un 4 che potrebbe chiamarti.

Il vantaggio di checkare è che induci il bluff, con una mano che blockera il value e unblockeri bluff. Inoltre se punti piccolo al river rischi di incappare in un raise da una mano come 10-X.

Il punto è che contro un avversario che non bluffa abbastanza al river, non devi preoccuparti di un raise perché puoi semplicemente foldare. Se il tuo oppo bluffa “quasi abbastanza”, dovresti sempre foldare al raise, ma essere un po’ più cauto.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
1050 €
965 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Se punti small qui, magari non bluff raisano abbastanza, ma possono comunque bluff raisare con mani che batti e contro cui comunque folderai. Ma se davvero underbluffano, specialmente per i raise, allora vai e punta, non è un grande rischio.

Contro avversari che non bluffano abbastanza dovresti sempre puntare, tentando di prendere un po’ di value contro mani come A-Q che pensano che hai missed draw, 9-9, qualunque mano che gioca così.

È il tuo modo di prendere un vantaggio contro di loro, a parte foldare quando hai un bluff catcher.

L’articolo proseguirà presto con le sezioni per il turn e il flop. 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Lex Veldhuis svela i 5 vantaggi quotidiani nel poker

Lex Veldhuis svela i 5 vantaggi quotidiani nel poker

Se vuoi riuscire a migliorare e mantenere alte le tue performance nel poker - sia live che online - ci sono sempre degli accorgimenti da apportare. Non si tratta solo di cose da migliorare nel tuo stile di gioco, ma anche una gestione migliorare della tua routine...

leggi tutto
Il ritorno del chek-raise secondo Daniel Negreanu

Il ritorno del chek-raise secondo Daniel Negreanu

Nel giorno stesso in cui abbiamo parlato dell'exploit di Fedor Holz, Daniel Negreanu si unisce al coro parlando del check-raise che sta vivendo una rinascita. E come se non fosse abbastanza, spiega anche come contrastarlo... dobbiamo già buttare via i consigli del...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?