Gli orsi di Trueteller e Isildur a mario kart: le chat più epiche del poker online

Giu 30, 2021

Spesso le chat delle piattaforme di poker online servono soltanto a chi ha la cattiva abitudine di sfogare la propria rabbia scrivendo insulti a caso a chi vince.

È divertente come questa cosa sia più accentuata ai livelli più bassi, dove per piatti da pochi centesimi si generano auguri di brutte malattie o insinuazioni sul lavoro dei parenti più stretti. Ovviamente vi sconsigliamo di imitare questi comportamenti, e di lavorare di più sulla gestione della rabbia se già lo fate.

A volte però in quello spazio dove tutti i giocatori possono scrivere, si creano delle storie meravigliose, momenti e frasi che meritano di essere tramandati ai posteri per il livello di epicità che possono raggiungere.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Un orso corre attorno alla casa

Cominciamo con quella più emblematica, che regala un’immagine mentale degna di una Crazy Russian Compilation su YouTube.

Correva l’anno 2012, Randy ‘nanonoko’ Lew e Timofey ‘Trueteller’ Kouznetsov si stavano affrontando ai tavoli high stakes, quando il russo chiede una pausa all’avversario…

Trueteller: ho bisogno di una pausa
Trueteller: 30 minuti probabilimente
nanonoko: ah, giochiamo un’ora e poi pausa?
Trueteller: ho davvero bisogno di una pausa adesso
nanonoko: giochiamo, non voglio aspettare 30 minuti
Trueteller: un orso sta correndo attorno alla mia casa
nanonoko: lol
Trueteller: come potrei giocare?
nanonoko: cosa intendi per orso
nanonoko: un cane?
Trueteller: uno marrone
Trueteller: orso
Trueteller: vivo in Russia
nanonoko: si possono avere orsi lì?
Trueteller: in realtà no
nanonoko: lol

 

Isildur: Mario Kart > Milioni di dollari

I soldi non fanno la felicità, il poker è solo un gioco e bisogna divertirsi. Ok, ma tutto ha un limite… tranne per Viktor ‘Isildur1’ Blom.

Nel 2009 stava giocando PLO high stakes su Full Tilt, ma ogni tanto andava in sit out, sembrava distratto, quando disse a ‘SallyWoo’ di aver trovato una cosa migliore del poker.

Isildur1: arrivo, sono dentro a un torneo di mariokart
SallyWoo: non so cosa voglia dire, ma ok
SallyWoo: giovane isi, che cos’è questo Mariokart di cui stai parlando?
SallyWoo: non giocherò HU contro di te a mariokart… qualunque cosa sia
SallyWoo: ricordati, isi, che lavori e rappresenti Full Tilt
SallyWoo: sai, sei un “professionista”
Isildur1: di cosa stai parlando
Isildur1: non serve che giochi
Isildur1: sono in una partita di mariokart
Isildur1: più importante di questo

 

Comparatore Bonus Scommesse

BookmakerBonusVisita
Bonus
365€
Bonus
20€

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

PokerStars porta la pizza a casa

Quando su PokerStars vennero introdotti i tavoli $50/$100, questi erano disponibili dalla domenica pomeriggio fino alla chiusura del tavolo. Chi arrivava tardi avrebbe dovuto aspettare fino alla domenica dopo per giocare ai più alti livelli allora disponibili.

Per sfruttare al massimo l’opportunità, i giocatori si affollavano a questi tavoli e facevano delle lunghe last longer cercando di non perdere mai il posto.

Il poker room manager dei tempi, Lee Jones, si rese conto del problema, e scrisse in chat su tutti i tavoli di quel livello:

Qualcuno vuole una pizza a casa?

Tutti convinti che fosse una battuta, le risposte furono per il 99% “Lol”, ma Daniel Negreanu per scherzare disse: “Certo, prendo una pizza vegetariana con ananas” (scelta opinabile, ma questa è un’altra storia).

Immaginate la sorpresa di DNegs quando mezz’oretta dopo suonò il citofono di casa per una “Pizza vegetariana offerta da PokerStars“.

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

Scrivendo l'articolo sulla poker room che non vuole giocatori vincenti, è nata una riflessione sull'ecosistema pokeristico, che in un modo o nell'altro sembra destinato a tendere allo zero. È un mondo dove tanti perdenti introducono denaro, e pochi vincitori lo...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?