Come ottenere il massimo profitto contro avversari nitty

Gen 13, 2024

small bet underbet poker nitty

Prosegue il nostro viaggio attraverso le guide proposte da Dara O’Kearney. Il giocatore britannico, attraverso la sua rubrica su PokerStrategy, questa volta ha toccato un altro tasto abbastanza dolente per chi gioca a poker, sia live che online. Stiamo parlando del modo di affrontare un giocatore nitty, ovvero quel tipo di player al quale devi letteralmente portare via le chips con le tenaglie.

Un tipo di avversario scomodo da affrontare. Ad esempio in un torneo MTT, in cui ogni singola posizione scalata può contare qualcosa in più. Ecco allora che O’Kearney prova a darci dei validi consigli per affrontare questa categoria di giocatori. E al contrario di quanto si possa pensare, il modo giusto per farlo non è quello di indurlo al fold, bensì quello di tenerlo dentro al pot.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Come trarre il massimo contro i nitty

Secondo O’Kearney, infatti, un giocatore nitty ha una maggiore propensione a commettere degli errori se viene “costretto” a restare all’interno di pot abbastanza piccoli. Se ad esempio giochi in maniera all’apparenza aggressiva, ad esempio rilanciando preflop 3x, l’opponent potrà foldare più facilmente mani non fortissime. Se invece ti limiterai a un 2x troverai una risposta diversa.

In questo caso ti ritroverai a giocare con un avversario nitty che ha in dote una mano marginale. E lo ha fatto perchè il “costo” del flop era relativamente basso. Contro giocatori di questo tipo, dunque, il consiglio che fornisce Dara O’Kearney è quello di non inventarsi giocate troppo aggressive. Ed è anche quello che spiega agli allievi della sua “scuola”.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Un altro aspetto riguarda ovviamente il post flop. I giocatori nitty sono molto spesso indotti a open-checkare o addirittura a checkare dietro. Ciò ti consente di avere una equity maggiore quando giochi con coppie piccole. In ogni caso, sappiamo bene che non è facile portar via le chips a un giocatore tight.

Al tempo stesso, però, sappiamo che è molto più facile giocare contro questo genere di opponent che contro i “maniac”. Quindi il consiglio è: inducili a sbagliare e a entrare in piatti piccoli, ma che puoi vincere con maggiore facilità rispetto a big pot contro avversari difficili da gestire.

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Lex Veldhuis svela i 5 vantaggi quotidiani nel poker

Lex Veldhuis svela i 5 vantaggi quotidiani nel poker

Se vuoi riuscire a migliorare e mantenere alte le tue performance nel poker - sia live che online - ci sono sempre degli accorgimenti da apportare. Non si tratta solo di cose da migliorare nel tuo stile di gioco, ma anche una gestione migliorare della tua routine...

leggi tutto
Il ritorno del chek-raise secondo Daniel Negreanu

Il ritorno del chek-raise secondo Daniel Negreanu

Nel giorno stesso in cui abbiamo parlato dell'exploit di Fedor Holz, Daniel Negreanu si unisce al coro parlando del check-raise che sta vivendo una rinascita. E come se non fosse abbastanza, spiega anche come contrastarlo... dobbiamo già buttare via i consigli del...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?