Intervista esclusiva ad Alessandro Pichierri per la picca all’EPT Praga: “Ho aspettato gli errori degli avversari!”

Dic 19, 2023

alessandro pichierri ept parigi

Un altro pokerista entra nel gruppo degli italiani “piccati”, non nel senso di “arrabbiati” ma nel senso di “dotati di picca”.

La new-entry è Alessandro ‘Deneb93’ Pichierri, che in occasione dell’EPT Praga, in cui Umberto Ruggeri ha chiuso 3° il Main Event, ha messo in bacheca il trofeto di Pokerstars vincendo un side turbo da 2.100€ di buy-in.

L’occasione è propizia per fare due chiacchiere con Ale, che con questa picca, dopo la vittoria del braccialetto WSOP Europe e del Super High Roller WPT Parigi, ha anche centrato una ‘mini triple crown live’ .

 

GL: Come è andata la trasferta? Oltre alla gioia della picca c’è anche qualche rimpianto?

AP: A parte il torneo vinto, in generale la trasferta non è andata benissimo perché nella maggior parte dei tornei stavolta non sono andato a premio. Qualche rimpianto c’è, avrei potuto evitare qualche late reg sul filo del rasoio e risparmiare qualche soldo, ma ogni tanto penso di meritare di concedermi qualche errore per la costanza che ho nel gioco.

GL: Sei riuscito a goderti l’atmosfera natalizia di Praga?

AP: No purtroppo non sono riuscito a farmi un giro in città, ho giocato ogni singolo giorno. Quando ci sono questi festival per me sono delle full immersion, anche perché ho delle aspettative alte, visto il ROI nettamente più alto rispetto ai tornei online a cui sono abituato. Eravamo in trasferta sempre con lo stesso gruppo, anche se questa volta in hotel ero in stanza da solo perché ho dovuto fare le cose all’ultimo.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
1000 €
508 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

GL: Come è andato il torneo in cui hai alzato la picca?

AP: Era un turbo quindi ho semplicemente aspettato gli errori degli avversari, nulla da segnalare in particolare. Ho vinto un solo colpo in cui partivo sfavorito, per il resto i miei avversari hanno commesso errori su errori, non era sicuramente un tavolo finale difficile da gestire.

GL: Hai festeggiato o festeggerai la picca? Dove sarai a Natale?

AP: No, non ho festeggiato la vittoria del torneo ma ci siamo concessi una bevuta fuori con gli altri. In realtà mi hanno un po’ costretto a prendermi un paio d’ore libere perché secondo loro non dedico mai tempo al relax, e forse hanno ragione. 😅 Per queste vacanze di Natale spero di essere a Malta, ma vediamo un po’…

GL: Sei in piena corsa per le classifiche annuali Player Of The Year e GPI: che significato hanno per te questi titoli?

Penso che mi sono giocato la vittoria del POY 2023 nel momento in cui ho deciso di saltare l’EPT Cipro e le WSOPE a Rozvadov. Mi mancano pochi punti per essere in testa e probabilmente in una di queste due tappe avrei potuto ottenerli. Ma per quanto il poker sia importante, avevo delle cose importanti da risolvere nella mia vita e per questo ho deciso di dare priorità ad altro. Sinceramente, più che non vincere la POY, il mio unico rimpianto di quest’anno è il quarto posto al WPT prime Liechtenstein. Per il resto le classifiche in generale mi piacciono ma lasciano il tempo che trovano. Il mio obiettivo futuro non è di sicuro vincere una di queste classifiche, ma di avvicinarmi sempre di più al top e vincere il più possibile.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

AP: Con questa picca hai anche centrato una ‘mini Triple-Crown’: è un tuo obiettivo?

Ho saputo della piccola Triple Crown, vincere trofei mi piace perché sono momenti che rimangono e che nessuno ti può portare via. Ne vorrei vincere ancora molti, magari più prestigiosi… Effettivamente vincere un Main Event EPT resterebbe il mio sogno principale ancora più che un obiettivo, perché ci vuole tanta tanta fortuna. Ma spero un giorno di poter raccontare anche questo.

GL: Quali sono quindi i tuoi obiettivi pokeristici adesso?

AP: Il mio obbiettivo unico e principale di questo gioco è di sentirmi soddisfatto e realizzato sia dal punto di vista del gioco che economico, magari appunto portare a casa un EPT. Vorrei allentare la presa con il poker per dare spazio ad altre cose più importanti della vita come ho iniziato già a fare, perché ripeto, il poker per me è importante, ma non è la priorità della mia vita. Preferirei riuscire ad avere una famiglia, figli, e una stabilità economica che mi consenta di portare avanti serenamente tutto questo. Il poker mi serve principalmente a questo e poi sicuramente in secondo luogo per le soddisfazioni personali che certamente non disdegno

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?