Qual è la miglior strategia per affrontare i tornei di poker online low buy-in con migliaia di iscritti?

Apr 24, 2020

Mai come in questi ultimi due mesi si è vista una tale affluenza sulle poker room “punto it”.

Migliaia e migliaia di iscritti, specialmente ai livelli più bassi, che fanno lievitare i prizepool alle stelle e regalano prime monete che in alcuni casi superano abbondantemente i 10mila euro, per un ritorno di mille o più buy-in.

CLICCA QUI per scoprire come sono andate le cose ai tavoli di PokerStars nel report di giornata

In tornei come questi la varianza è assassina e arrivare in fondo è un autentico privilegio, anche se impostando una buona strategia le possibilità di successo possono aumentare esponenzialmente.

Scopriamo insieme come!

Cominciare da subito

Se la vostra intenzione è quella di mettere a segno un bel risultato in uno dei low buy-in più ricchi presenti in questi giorni nei palinsesti “punto it”, il nostro consiglio è quello di non saltare nemmeno un livello.

Gli stack a disposizione, specie nelle strutture deep, sono davvero enormi e consentono tanto spazio di manovra. Per quanto anche nell’early stage sia consigliabile mantenere un gioco solido è possibile sfruttare gli errori dei giocatori meno preparati che andranno inevitabilmente a cacciarsi nei guai in situazioni marginali.

Arrivare alla chiusura delle registrazioni il doppio, il triplo, il quadruplo dello stack (non mettiamo limiti alla buona stella) non è affatto improbabile e questo significa poter gestire una dote importante anche quando al tavolo vi saranno diversi giocatori con meno chip a disposizione.

E’ proprio qui che, con le dovute accortezze, si può mettere pressione al tavolo senza rischiare chissà cosa e mantenere una velocità da crociera.

Selezionare gli avversari

I field principalmente amatoriali possono rivelarsi un’arma a doppio taglio se non si scelgono accuratamente gli avversari contro cui giocarsi le chip.

Ogni giocatore, per quanto possa avere maggiore o minor dimestichezza con poker, ha un suo stile di gioco che comprenderà lati forti e debolezze.

Capire quali possono essere le nostre “vittime perfette” può essere un gran vantaggio, dal momento che potremmo vincere molte più chip in situazioni nelle quali normalmente non riusciremmo a realizzare la stessa EV.

Da chi gioca tutte le mani a prescindere dalla posizione ai giocatori che over foldano, passando per i missili di turno e che dir si voglia, le occasioni per accumulare un bello stack non mancheranno di certo.

Giocare in posizione

Sembrerà banale e scontato, ma giocare in posizione è e rimane uno dei consigli più preziosi da seguire.

Specialmente in tornei dove 3-bet e 4-bet vengono effettuate con la parte più forte del range, lasciando poco spazio alla fantasia, trovarsi a giocare fuori posizione un piatto più grosso del previsto potrebbe rappresentare un rischio tanto elevato quanto evitabile.

Meglio evitare situazioni ad alta varianza, un gioco ABC è una buona propensione al fold specie nei piatti multiway, sono le nostre armi migliori in tornei come questi.

Alla larga dai multiway pot

La caratteristica principale dei tornei low buy-in è l’enorme quantità di pot multiway che, specialmente nelle fasi iniziali, ci si troverà davanti.

Centrare il punto nut in un piatto a potrebbe essere allettante ma:

  • Non è detto che gli avversari abbiano una mano altrettanto forte da farci massimizzare la giocata
  • Hittare il punto più forte è poco probabile.
  • Un punto nut al flop potrebbe non essere più sufficiente al river

Il senso di quanto appena detto è che per vincere le chip ai nostri avversari non possiamo pagare l’obolo del buio o sperare di veder cascare le nostre in piatti con 4/5/6 giocatori, ma dovremmo armarci di tanta pazienza ed evitare di mettere delle chip in mezzo quando ci sono troppi giocatori coinvolti e soprattutto poco propensi a passare.

Meglio giocare piatti heads-up o 3-way pot, rilanciando o 3-bettando preflop laddove la situazione lo richiede.

E ora tutti ai tavoli, con l’augurio che i nostri consigli possano portarvi a raggiungere il tavolo finale!

Per riviverelo show di Dario Sammartino e Mustapha Kanit in diretta su Instagram DAI UNO SGUARDO QUI

Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla nostra Community su Facebook!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Le priorità di Fedor Holz nel suo nuovo ruolo in GGPoker

Le priorità di Fedor Holz nel suo nuovo ruolo in GGPoker

Fedor Holz ha sicuramente preso sul serio il nuovo ruolo che gli è stato assegnato presso GGPoker. Il fortissimo giocatore austriaco, infatti, è diventato Ambasciatore per l'Integrità e la Sicurezza della nota poker room. Un incarico che gli è stato assegnato dal...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?