Bryn Kenney, altra occasione per discolparsi ma non risponde alle domande…

Set 7, 2022

bryn-kenney-stefano-atzei

Bryn Kenney è senza dubbio uno dei personaggi rimasti maggiormente nell’occhio del ciclone in questo 2022. Il motivo è ovviamente legato alle accuse di cheating ricevute dal campione americano, in particolare dall’ormai ex amico Martin Zamani. Accuse che gli hanno dato più di una volta la possibilità di discolparsi in tanti modi. L’ultimo è un’intervista pubblicata di recente.

A produrla e a condurla è stato Joey Ingram, noto giornalista e streamer che ha pubblicato tutto sul suo canale Youtube. Il video integrale dura più di due ore e ha consentito a Kenney di approfondire nel migliore dei modi i temi che lo hanno visto al centro della scena. Tuttavia, il buon Bryn non ha approfittato del tutto della chance che gli è stata data.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Bryn Kenney, altra occasione sprecata

Tuttavia, chi ha potuto vedere tutta l’intervista si è reso conto di una cosa. Ancora una volta, infatti, Bryn Kenney ha rifiutato di rispondere alle domande più “cicciotte” poste da Ingram. Ovvero quelle domande che avrebbero forse consentito al campione di uscire completamente dal radar delle accuse. Inoltre ha smentito le voci di un suo ban da GGPoker e dalle Triton Series.

Proprio a proposito del suo rapporto con la nota room americana, Kenney ci ha tenuto a specificare alcuni dettagli. Tra questi c’è anche la notizia legata alla sua presenza come “agente” in grado di portare tanti nuovi giocatori di talento sulla piattaforma. Tutto ciò, però, non lo induce a togliersi di dosso l’onta del possibile cheating ai danni di amici e colleghi.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Sono partite anche le prime reazioni a questa intervista. Come quella fatta sul noto canale Youtube “Solve4Why”, dove si sentono proprio le rimostranze nei confronti di Kenney in merito alle mancate risposte alle domande più dure di Ingram.

In particolare ci si rammarica per i mancati chiarimenti sul caso TeamViewer, ovvero l’applicazione che Bryn usava per cheatare, in base almeno alle accuse di Zamani e di Sarah Herring. Finora Kenney ha sempre sostenuto di non saperne nulla. Gli screen pubblicati anche in trasmissione da Ingram, però, dicono il contrario…


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

Scrivendo l'articolo sulla poker room che non vuole giocatori vincenti, è nata una riflessione sull'ecosistema pokeristico, che in un modo o nell'altro sembra destinato a tendere allo zero. È un mondo dove tanti perdenti introducono denaro, e pochi vincitori lo...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?