Doyle Brunson e una bad beat difficile da digerire

Apr 2, 2022

doyle brunson cooler wsop

L’ultimo episodio di High Stakes Poker ha visto tanti protagonisti al tavolo del Golden Nugget di Las Vegas, uno dei più ambiti al mondo. Tra questi c’è uno dei decani del gioco, ovvero Doyle Brunson, protagonista annunciato fin dall’inizio della nona stagione. Texas Dolly era tra i giocatori più attesi, ma non sapeva che sarebbe finito in copertina per i motivi sbagliati.

Uno dei più grandi pezzi di storia del poker, infatti, è stato protagonista negativo di una brutta bad beat in una fase interlocutoria dell’episodio. A dare una brutta mazzata a Brunson è stato Krysh Menon il quale ha fatto esplodere la coppia di assi in mano al texano. Una giocata molto al limite che vogliamo comunque analizzare solo dopo aver svelato come sono andate le cose al tavolo.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
20 €
965 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

La bad beat di Doyle Brunson

Situazione: cash game livelli 200/400/400 dollari

Preflop: Brunson fa straddle con A♣A♥, Tilly da early position vede 2♦2♣ e rilancia a 2.500 dollari. Menon con Q♠J♣ da hijack si appoggia, così come Adelstein con 6♦6♠ da bottone. Doyle non ci sta e 3-betta a 10.800 dollari, con Jennifer che fa call al pari degli altri due. Il pot sale a quota 44.200 dollari.

Flop: K♦Q♥3♠ – Brunson continua a spingere e mette 50.000 dollari al centro. C’è il fold di Tilly, Menon invece shova i suoi 117.000, trovando l’inevitabile call.

Il turn è una Q♣ mentre il river è un 8♦.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
1050 €
965 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Di certo dobbiamo fare una netta distinzione tra quella che è una potenziale action in un Sit & Go o in un torneo, con ciò che accade nel cash game. Soprattutto a livelli high stakes in cui la qualità delle giocate tende sempre un po’ a scendere.

Solo così possiamo giustificare l’action da parte di Menon. Un giocatore solitamente molto tight come Doyle Brunson ha sicuramente una big hand se 4-betta dopo uno straddle e una 3-bet da early position. Una move che non è stata “rispettata” da Krysh, il quale ha poi avuto fin troppa fortuna sul board.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?