“Adesso non devo più accendere il mutuo!” Intervista a Francesco, il 41enne che ha vinto il Main Event Winter Series

Gen 25, 2024

Abbiamo parlato con Francesco, il giocatore di Ancona che martedì mattina, con il nickname ‘Megres8’, ha vinto il Main Event Winter Series di PokerStars dopo un deal a tre.

Qui puoi vedere il replay a carte scoperte del tavolo finale. Il 41enne ci ha detto che oggi, dopo aver avuto qualche velleità da professionista in passato, gioca a poker per puro divertimento: le cose non cambieranno dopo questo big shot.

 

Dai sit al cash live

Francesco lavora come impiegato d’ufficio e gioca a poker da 15 anni, dopo aver conosciuto il No Limit Texas Hold’Em grazie alle trasmissioni di PokerItalia24.

In principio il suo campo di azione furono i sit’n’go, dove vanta uno storico di oltre diecimila partite disputate per un profitto di poco inferiore agli ottomila euro (in alto sotto al titolo invece potete vedere il suo grafico mtt, ndr). Poi lo switch al cash game live, che gioca tuttora tre o quattro sere a settimana.

I ragazzi di adesso iniziano di botto dai livelli più alti, io mi sono approcciato ai sit da 3-5-10 euro, massavo quelli e sono rimasti un po’ nel mio cuore. Ricordo le emozioni… Ne aprivo 4-5 alla volta, ne ho giocati un sacco, più di diecimila. Ho anche giocato tornei live poi negli ultimi 2-3 anni mi sono spostato sul cash prevalentemente live. Da più giovane vedevo il cash game come una cosa da folli ludopatici, col tempo ho scoperto che è la modalità più premiante e sicura sul lungo periodo, coi tornei invece puoi giocare perfettamente per due anni e non vedere profit. Poi c’è anche una questione di comodità.

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
500 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Prima da cellulare, poi da computer

Proprio mentre era impegnato a giocare cash game dal vivo, Francesco ha aperto il Main Event Winter Series da cellulare:

Al tavolo c’erano altri due o tre che stavano giocando anche online da mobile. La sessione cash è andata even, online ho chiuso il day 1 con più di 100bb di stack ma mi sentivo in colpa perché per cercare di fare taglie a fine giornata ho splashato 70bb.

Per il day 2 ha deciso di riaccendere il computer che per l’inutilizzo era ricoperto di polvere:

Ho giocato da cellulare le prime battute del day 2 poi non ci vedevo più e ho acceso il pc che era spento da almeno un anno e mezzo. Quando l’ho acceso sono partiti gli aggiornamenti prima del sistema operativo e poi di PokerStars, prima che lo potessi usare per giocare sono passate un paio di ore.

 

Quegli aiuti decisivi

La strada di Francesco per il tavolo finale è stata messa in discesa da un quads floppato verso i 70 left:

Ho avuto un colpo di fortuna clamoroso, chiamo da big blind con coppia di nove sulla apertura di bottone e scende un flop A99: l’avversario aveva coppia di assi.

Più in generale, nel corso del torneo il player di Ancora si è sentito “un po’ miracolato” ed è convinto di aver avuto qualche aiuto “dall’alto”.

Qualche mese fa è venuto a mancare mio padre, in alcune situazioni critiche che ho vissuto al torneo ho sentito come se mi avesse aiutato lui a fare le action in grado di togliermi dal disagio.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

La gioia moderata dopo il deal

Francesco ha poi spiegato di aver accettato il deal a 3 left perché particolarmente vantaggioso:

Da payout i premi sarebbero stati 33k-33k-19k, rispalmando il montepremi abbiamo preso tutti e tre 29k che direi ottimo. Avevamo iniziato a parlare di deal a cinque-sei left ma il ragazzo che poi è arrivato terzo si è rifiutato un paio di volte perché era chipleader e non voleva dividere alla pari.

Ma nonostante il colpaccio da più di 50k, l’anconetano spiega che la gioia per questa vittoria non è paragonabile a quelle vissute ai primi sit della sua carriera:

Nonostante il premio enorme l’emozione provata non è stata proporzionale. Niente di paragonabile alle emozioni dei primi sit in cui riuscivo a vincere cento o duecento euro partendo letteralmente da zero.

 

Festeggiamenti e progetti

Quando lo sentiamo telefonicamente, Francesco ci dice di aver iniziato una serie di festeggiamenti che dureranno almeno qualche giorno:

Proprio ieri sera ho fatto la prima di una serie di cene con gli amici che andranno avanti almeno fino al fine settimana. Abbiamo stappato qualche bottiglia.

Sul fronte del poker giocato, invece, per il vincitore del Main Winter Series non cambierà pressoché nulla:

Il sogno di intraprendere la carriera del pokerista è accantonato da tempo, continuerò a giocare cash game live con qualche incursione nei tornei una volta ogni tanto. Magari farò una trasferta per giocare un live con qualche amico ma di sicuro questa vincita non mi farà intraprendere un percorso nuovo e più avanzato.

Anche perché Francesco ha già le idee chiare sul destino del gruzzolo vinto:

Stavo per accendere un mutuo per comprare un appartamento, questa vittoria è arrivata al momento giusto: adesso non ho più bisogno di accendere il mutuo.

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?