High Stakes Duel, è già sfida calda: Dwan prende il largo

Ago 26, 2021

tom dwan durrrr challengeq

Il secondo “episodio” di High Stakes Duel ha preso forma e si è disputato nelle scorse ore negli Stati Uniti. Davanti alle telecamere di PokerGO sono tornati a sfidarsi due acerrimi rivali degli scorsi anni, ovvero Phil HellmuthTom Dwan, per quella che è la terza edizione di un format che negli States va decisamente per la maggiore.

Ad avere la meglio è stato Durrr il quale ha ripetuto una vittoria che sembra avere radici lontane, proprio contro The Poker Brat che ha dovuto lasciare il tavolo decisamente scuro in volto. Una specie di deja-vù che si è ripetuto tredici anni dopo la prima volta. Già nel 2008, infatti, Dwan si era reso protagonista di una giocata che lo aveva portato alla ribalta del poker mondiale.

 

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
20%
Rakeback
30%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

L’esito è stato lo stesso, anche nel vedere la reazione di un Hellmuth decisamente attapirato per ciò che gli era appena successo.

High Stakes Duel, la maledizione degli Assi

Per le prime 123 mani di questo duello Hellmuth ha mantenuto il vantaggio, finchè Durrr è riuscito a piazzare una serie di zampate e a ribaltare l’andamento della partita. La mano che ha cambiato le sorti dell’heads up ha visto quest’ultimo mantenere il vantaggio con la doppia coppia Q-10 contro la combo-draw di Hellmuth che con K-9 di picche non ha chiuso nessuno dei due progetti aperti.

Da lì in poi le cose sono completamente cambiate in favore del più giovane tra gli sfidanti. Tom, infatti, è riuscito a portare a casa una serie di piccoli piatti. Il tutto fino a portare la situazione di stack sul 3-1 in suo favore: superata la soglia delle 150 mani, infatti, Durr aveva accumulato poco meno di 150.000 chip, contro le 53.000 del suo rivale.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Fine dei giochi

Poi la situazione è definitivamente tracimata fino ad arrivare alla mano conclusiva. Così come nel 2008 all’Heads Up Championship, con la stessa mano. Phil spizza coppia di Assi e nessuno dubita del fatto che andrà fino in fondo, mentre dall’altra parte Tom vede 9-3 e gioca. Il flop recita 3-2-5 e induce Dwan a puntare 5.000; Hellmuth manda i resti con il residuo stack rimasto e si va allo showdown.

Il turn è un incredibile Nove che dà la doppia coppia a Durr, mentre il river è un Sei che non concede il controsorpasso. Ora Phil Hellmuth avrà 72 ore per chiedere la rivincita: sarà un tempo sufficiente per smaltire la rabbia?


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Perchè i giocatori di scacchi amano così tanto il poker

Perchè i giocatori di scacchi amano così tanto il poker

Perchè i giocatori di scacchi sono diventati improvvisamente (o quasi) degli appassionati di poker? A parlarne di recente è stato Nick Eastwood. Si tratta di un giocatore di cash game nonchè content creator e componente del team degli streamer di 888poker. Su...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?