I 5 consigli per i tornei low buy-in e big field – Maria Ho

Nov 4, 2021

Maria Ho

Maria Ho è una professionista affermata di poker da più di un decennio, e se la pro di Taiwan da 4 milioni di dollari su Hendon Mob vi regala consigli su come giocare, fareste bene ad ascoltarla!

Se amate i tornei low buy-in che chiamano a raccolta field oceanici, segnatevi questi 5 consigli. Vi torneranno utili.

 

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
20%
Rakeback
30%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

1 – Capitalizza sugli errori altrui

Soprattutto nelle prime fasi del torneo, con buy-in bassi e field enormi, la gente diventa un po’ frenetica, cerca di accumulare chips il prima possibile o di raggiungere rapidamente gli avversari gamblando e rientrando.

Puoi metterti in una posizione migliore stando da parte e aspettando di approfittare degli errori di queste persone, piuttosto che essere uno di loro.

 

2 – Gioca in posizione, bersaglia gli avversari deboli

Anche se giochi tight ci sono molti spot in cui puoi giocare attivamente, facili da vincere. Per esempio quando rilanci in posizione vincerai uncontested spesso, perché nessuno ama giocare fuori posizione. E anche se giocano puoi approfittare del vantaggio posizionale e di essere l’aggressore.

In più puoi prendere di mira gli avversari più deboli, rilanciare contro di loro in posizione, isolarli e provare a stackarli o a farli foldare in maniera semplice e sicura. Giocare mani marginali è benefico per questi spot.

 

Comparatore Bonus Scommesse

BookmakerBonusVisita
Bonus
365€
Bonus
20€

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

3 – Trova buoni spot per 3-bet-shovare quando hai 20bb

In questi tornei arriva un momento in cui tutti gli stack crollano. A questo punto non vuoi chiamare troppe mani, e troverai avversari che riconoscono la situazione e cominceranno a rilanciare molto per far foldare gli short.

La maniera migliore di opporsi a questi giocatori aggressivi è trovare buoni spot per shovare, finché abbiamo uno stack che ha ancora fold equity. Devi prima di tutto riconoscere gli avversari da prendere di mira, e poi trovare delle mani con una buona equity contro il loro range di call, per esempio JTs, KQs, piuttosto che gli AXs, spesso dominati.

 

4 – Non temere la bolla

È importante capire, quando sei in bolla, che è un’ottima opportunità per portare a casa molte chips senza rischiarne troppe, perché molte persone cercano di resistere fino all’ITM, quindi puoi ottenere più fold della media.

Che tu abbia un big stack o un average, dovresti approfittare delle opportunità di vincere il piatto quando la situazione è profittevole, quando sai che gli avversari preferiranno aspettare piuttosto che rischiare con mani marginali, anche di difendere un big blind.

 

5 – Comincia a prendere info per il final table prima che inizi

Non aspettare il final table per prendere delle read, non sono due tornei differenti. Quando si arriva a 5 tavoli circa, tra redraw vari, affronterai molti avversari che ritroverai al final table. Comincia a prendere appunti sui loro pattern, capire che mani giocano, con quali mani vanno all in.

Se tu lo farai e i tuoi avversari no, al tavolo finale avrai già un’edge importante.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

I rischi del board coverage: non seguire sempre le chart

I rischi del board coverage: non seguire sempre le chart

Il board coverage è un importante concetto nella teoria del poker moderno: essenzialmente, prevede di avere sempre a disposizione nel range alcune mani meno forti in senso assoluto, ma che possono migliorare la forza del nostro range in generale su determinati board....

leggi tutto
Quando e come fare un check-raise | Jonathan Little

Quando e come fare un check-raise | Jonathan Little

Una delle mosse più aggressive, forti e divertenti del poker, ma come tutto bisogna avere accortezza del come e quando. Di cosa stiamo parlando? Del check-raise, ovviamente, mossa che spaventa i più timorosi e ingolosisce troppo i più aggressivi. Jonathan Little ci...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?