In memoria di Steve Albini, leggenda della musica e due volte braccialettato WSOP

Mag 10, 2024

Steve Albini poker

Il mondo della musica piange la morte di Steve Albini, tanto controverso quanto eclettico musicista e produttore musicale, andato a causa di un infarto a 61 anni ieri, giovedì 9 maggio.

Se cercate sul web “Steve Albini”, la sua impronta musicale dominerà tutte le prime facciate di Google. Ed è ovvio, visto che questa era la sua attività principale: Steve è noto ai più per aver contribuito ai suoni di Nirvana, Pixies, Jimmy Page e Robert Plant… e un elenco che potrebbe continuare a lungo.

Ma Steve è stato anche un grande appassionato di poker capace – tra le altre cose – di vincere addirittura due braccialetti WSOP! E su queste pagine ha forse più senso ricordarlo per questa passione.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Non si può dire che Albini fosse un professionista, ma non è necessario vivere di poker per condividerne la passione. Solo 10 tornei su Hendon Mob, tutti relativi alle WSOP dal 2010 fino al 2022… ma due di questi sono braccialetti, un risultato mica da poco!

Il primo arrivò nel 2018, un primo posto a un Seven Card Stud da $1.500 per oltre $100.000 di prima moneta, e l’ultimo nel 2022 a un H.O.R.S.E. dallo stesso buy-in e poco meno di $200.000.

Anche in quei casi, nelle interviste post vittoria, Albini ha mantenuto il suo tipico stile irriverente e a tratti cinico, ma al contempo denotando anche un’inaspettata umiltà: nel 2018 ha dato il merito della vittoria a un field di livello ribassato, una run incredibile, e un po’ di coaching dagli amici a “un giocatore scarso come me”. 

Ma lo show di Albini al tavolo non era alle WSOP. Era invece al piano inferiore dello ‘Electrical audio recording’, il suo studio di registrazione, dove organizzava partite private con un field da mal di testa… e blinds alla portata di chiunque.

Per capirci, a quel tavolo si sedevano l’amico Brandon Shack Harris, poker player di professione con oltre 3,6 milioni di vincite e due braccialetti al polso (e semi-professionista anche nel mondo della musica, per restare in tema), Brian Hastings, Matt ‘Grapes’ Grapenthien e Eric Rodawig.

E a che limiti giocavano? Davvero assurdi considerando certi nomi. Come riporta ItaliaPokerClub:La partita per molti anni è stata $0,25/$0,25 senza cap. A volte qualcuno dopo aver bevuto rilanciava 100x e si formavano pot enormi, ma nonostante i limiti bassi tutti volevano vincere per non essere presi in giro”.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

I braccialetti vinti da Steve Albini dovevano destare sospetto, i risultati di Shack-Harris la conferma: la partita era sotto l’egida delle varianti. Si giocava a tutto, pochissimo Texas Hold’Em chiamato “merda a due carte” perché piaceva solo agli occasionali.

Avevano addirittura creato due varianti: il Sohe (vengono distribuite sei carte e si formano una mano di Hold’em e una di Omaha) e lo Swingo, dalle regole intricatissime e risultato dell’unione tra Draw, Omaha, Stud e flop games.

Dovevano essere partite davvero divertenti, e in un certo senso più sane delle competizioni pokeristiche a cui siamo abituati. Questo lo descriveva perfettamente Albini con una frase – sempre tratta da ItaliaPokerClub – che vogliamo usare per chiudere l’articolo ricordando questa icona della musica e, un po’, anche del poker.

“In una partita in cui si giocano migliaia di dollari c’è la volontà di vincere i soldi dell’altro. In un homegame come il nostro la volontà è che gli altri stiano bene e che crescano come pokeristi. C’è amicizia prima di tutto. Si parla degli spot, ci aiutiamo a crescere a vicenda.”

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?