Jason Mercier e il TP sul più grande call della storia del poker

Mar 23, 2023

Jason Mercier

Tutti i pokeristi più storici ricorderanno quel momento. In Italia, soprattutto perché si sta parlando di un tavolo finale che vedeva Dario Minieri grande protagonista, nel resto del mondo per questa mano.

Stiamo parlando dell’epico call di Jason Mercier contro Eric Koskas all’EPT San Remo 2008. Jason è diventato un’icona del poker da quel giorno in poi, e ad abbellire il tutto è che solo grazie alla vittoria di un ticket si è trovato a giocare un torneo live in cornice europea.

Sicuramente uno dei momenti più felici della mia vita è stato vincere quel torneo. Tutti i tornei che ho vinto da allora, tre braccialetti e tutto il resto… non sono mai stato così tanto emozionato come il giorno in cui ho vinto l’EPT San Remo, in nessun altro torneo di poker.

Jason Mercier

Jason Mercier vs. Eric Koskas, EPT San Remo 2008

“Al final table ero secondo in chips dietro a Dario Minieri. Speravo di poter stare un po’ in disparte e aspettare che qualcuno venisse eliminato, c’erano molti soldi in gioco.

Siamo a 4 left, apro 9-5o da UTG. Eric Koskas difende il BB. Il flop è J-6-5 rainbow, lui checka e io checko back con la bottom pair. Il turn è un 8 che mi da gutshot, e lui prende l’iniziativa con un’overbet, circa 220k su un pot da 170k. Non gli credevo molto, non pensavo avesse questa gran mano, magari qualche straight draw. Ho deciso di chiamare.

Il river è stato un 8 e lui è istantaneamente andato all in per poco più del pot. Ho pensato per un po’, e pensavo che non avrebbe puntato così forte al turn con un semplice otto. Doveva avere 8-6 o J-8, oppure una scala con 9-7 o 7-4.”

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

L’analisi e il body language

Erano altri tempi, e le emozioni erano in media molto più esplosive. Come vedrete dal video in fondo all’articolo, Koskas non riusciva nemmeno a deglutire la sua acqua. E Mercier l’aveva notato.

“Stava in piedi bevendo acqua, non parlava. Voleva mostrarsi forte, almeno questo era ciò che mi sembrava.

Se avessi chiamato e vinto, sarei stato un incredibile chipleader 3 left con grandi possibilità di vincere, se avessi chiamato e perso sarei stato comunque in average. Foldare semplicemente non mi sembrava giusto, lo batterei in un’alta percentuale di casi, e non ha molto senso che potesse avere qualcosa.

Ho semplicemente sentito che dovevo vedere il suo bluff.”

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Cosa ha significato quella mano per Mercier

Abbiamo già visto che è stato il momento più emozionante della vita di Jason, ma non è stato solo quello. È stato un vero e proprio lifechanger.

“Penso che quella mano abbia avuto molta influenza su ciò che è successo dopo. Se avessi chiamato e perso, o foldato, probabilmente non avrei vinto il torneo, e non sarei stato così motivato a giocare altri tornei live e provare a vincere di più.”

Ci sono molte piccole cose nel poker come una mano che se non va in un certo modo… la tua intera carriera cambia completamente.

Jason Mercier

Il video della mano tra Jason Mercier e Koskas

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?