Cosa succederà a Michele Nizzardelli, l’italiano squalificato dal Main Event EPT per aver dato una testata all’avversario

Dic 13, 2023

michele-nizzardelli

É la news del giorno: ieri, nelle battute conclusive del day 1B del Main Event EPT Praga che ha visto 28 azzurri accedere al day 2, il player Michele Nizzardelli è stato squalificato dal torneo per aver dato una testata all’avversario appena eliminato.

Il 57enne di Nocera Inferiore in provincia di Salerno si è detto costernato per l’accaduto ed è andato poi a scusarsi con lo svedese, che ha accettato il suo gesto distensivo.

Ma cosa succederà adesso a Nizzardelli, che giusto due giorni fa aveva trovato il miglior premio in carriera chiudendo in nona posizione l’High Roller Eureka da 2.200€ di buy-in? Lo abbiamo chiesto al tournament director Luca Vivaldi.

 

Lo svedese il primo sopra le righe

Il misfatto è accaduto dopo che Nizzardelli aveva eliminato in coinflip Ghattas Kortas (AKs>TT). Il commercialista campano ha dato la sua versione dei fatti ai colleghi di Assopoker:

“Mentre stavo raccogliendo le chips l’avversario si è alzato in piedi e ha detto ‘il solito italiano’ in modo dispregiativo, ma ho fatto finta di nulla. Poi da dietro mi ha stretto la testa togliendomi il cappellino di PokerStars, a quel punto mi sono alzato e gli ho dato un piccolo spintone dicendogli ‘ma come ti permetti'”.

Sono seguiti momenti di grande concitazione:

“Lui è inciampato e poi si è girato minaccioso e ci siamo messi entrambi in posa da pugile. Mi è partita una piccola testata, a dirla tutta non sono neanche sicuro di averlo colpito ma lui ha accentuato il colpo come se fosse un calciatore in area che si doveva far fischiare un calcio di rigore”.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
1000 €
508 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Le scuse

Dopo aver ricevuto la squalifica dal torneo, a Nizzardelli sono bastati pochi minuti per rendersi conto della gravità delle sue azioni e andare a porgere le proprie scuse allo svedese:

“Una cosa così non l’ho mai fatta in tutta la vita, non mi appartiene proprio. Evidentemente è stato il risvolto negativo di tutta la tensione per le battute di fine day di un torneo come questo. É venuto il tournament director dicendomi che ero squalificato, ma più che come pokerista ora sono addolorato come persona. Dopo dieci minuti sono andato dallo svedese per scusarmi e lui ha accettato. Ci siamo abbracciati, evidentemente anche lui aveva capito di aver sbagliato”.

 

Gli strascichi della vicenda

Viste le scuse e l’abbraccio finale, tutto lascerebbe credere che Kortas non denuncerà l’accaduto alle autorità ceche. Adesso resta da capire la penalità di PokerStars per quanto riguarda lo European Poker Tour.

Di sicuro Nizzardelli non potrà più giocare questo Main Event, ma da qui alla fine della tappa di Praga il festival EPT ha un programma denso di tornei: potrà giocarli o il ban sarà esteso a tutti gli eventi EPT praghesi? Qualora l’ipotesi corretta fosse la seconda, il campano potrà tornare in futuro ai tavoli dello European Poker Tour, ed eventualmente con quali tempistiche?

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Cosa ha detto il TD Luca Vivaldi

Per dare una risposta a queste domande abbiamo sentito il tournament director delle Triton SHR Series Luca Vivaldi. Una voce ben autorevole visti i trascorsi nei circuiti live di PokerStars. Ecco cosa ci ha scritto Luca:

Un episodio spiacevole che in un ambiente come il poker fortunatamente si vede sporadicamente. Sono d’accordo con l’ex collega Toby Stone nell’aver squalificato immediatamente il giocatore italiano, e sono sicuro che ci saranno ripercussioni anche per il giocatore svedese per aver comunque invaso gli spazi personali di un altro giocatore. Tra l’altro quel giocatore è già conosciuto da Toby per atteggiamenti non proprio ‘a tono’.

Conoscendo Toby vorrà prima investigare sui fatti e vedere di eventuali precedenti, per addebitare la giusta sanzione a Nizzardelli. Farei la stessa cosa, parlando anche con l’Head del Live per una consulenza. Credo che Nizzardelli potrebbe subire una squalifica temporanea fino al termine della tappa di Praga (penso, come minimo) fino al ban a tempo indeterminato per PokerStars, che potrebbe anche estendersi all’online.

Se fosse un ban a tempo indeterminato solitamente non viene data una tempistica esatta, ma sarà premura del giocatore, in vista dei prossimi appuntamenti, di contattare PokerStars per controllare lo stato del ban ed eventualmente esporre le ragioni per la propria reintegrazione che verranno considerate dalla room. Concludo dicendo che ovviamente la tolleranza per questi gesti è giustamente zero!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?