Neymar canta “Tanti Auguri” alla figlia… mentre gioca a poker online

Apr 12, 2024

neymar video poker online compleanno figlia bambina

Sta girando in rete in questi momenti un video del celebre calciatore (notoriamente appassionatissimo di poker) Neymar mentre canta gli auguri alla figlia di sei mesi facendosi distrarre dalla partita di poker online sul telefono.

Da un lato, nel periodo d’oro delle meme sul gioco d’azzardo patologico è un video che può far ridere, dall’altro viene presentato come triste. Ed effettivamente mettere la propria figlia in secondo piano dietro una partita di poker bello non è… Come la pensiamo? Prima vi lasciamo il video (che sappiamo volete vedere quello), poi approfondiamo.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Il video: Neymar, poker online e auguri alla bambina

 

Ora che tutti sappiamo di cosa stiamo parlando, possiamo approfondire il concetto. La prima cosa da considerare è che il calciatore non sta affatto ignorando la sua bambina, non è alienato, non si sta perdendo il momento, non la sta trascurando.

Se qualunque gioco porta ad estraniarsi da cose più importanti e dalla vita vera, allora è il caso di rivolgersi a uno specialista perché le cose non stanno andando bene. Tipicamente il poker online non dà questo genere di effetti, perché essendo più lento e riflessivo perde di compulsività, ma andiamo avanti.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Accusateci pure di essere un po’ di parte, ma gli altri sono esattamente da quella opposta. Perché in altre testate si legge “triste”, “talmente appassionato dal gioco da non potersi staccare nemmeno per la figlia”, “possibile non potesse rinunciare alla mano almeno in quei momenti?”.

Ragazzi, sono letteralmente due secondi in cui ha premuto un pulsante. Siamo d’accordo anche noi (e chi non lo sarebbe???) che non bisogna rinunciare ai propri affetti, momenti, eccetera per il poker, ma qui non è avvenuto nulla di simile.

I giornali e i commenti si sono focalizzati sul poker, facilmente demonizzabile, ma il vero problema è il telefono! Se avesse letto un messaggio, risposto a una chiamata, giocato a scacchi o ad Angry Birds (o qualunque gioco non da boomer) per due secondi, il problema sarebbe stato lo stesso ma siamo sicuri che sarebbe stato affrontato in modo completamente diverso.

Dà molta più dipendenza stare attaccati a quel piccolo monitor che al tasto “fold”, garantito.

Ovviamente non vogliamo passare dal lato eccessivo, difendere il poker a spada tratta contro tutto e tutti e non riconoscere che ci siano occasioni (come questa) in cui un tavolo aperto non ci deve essere. Ma vogliamo far notare che il problema non è il poker online, è lo smartphone.

 

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Carte segnate alle WSOP! O è nella natura del gioco?

Carte segnate alle WSOP! O è nella natura del gioco?

Come al solito è X/Twitter il megafono che annuncia al mondo i drammi delle WSOP di Las Vegas. Poker.org ha fatto da cassa di risonanza a un tweet del pro Mike Holtz, che si lamentava di una situazione estremamente delicata. A detta del due volte WSOP online player of...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?