Galfond Challenge: Phil sconfigge Adams, ma dopo la polemica un nuovo match

Lug 30, 2021

Phil Galfond

Phil Galfond è decisamente on fire nella Galfond Challenge: con la recente vittoria contro Brandon Adams, il pro americano viaggia sul 4-0 dopo le vittorie contro Venividi, Chance Kornuth e Actionfreak.

Questa volta però la vittoria non è stata schiacciante, la challenge si è conclusa in anticipo e la side bet è stata accantonata. In più si giocherà un’altra sfida tra i due. Perché? Ve lo spieghiamo.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Come è andata la challenge

Facciamo un piccolo recap prima di scoprire il problema che è nato. La battaglia era ai tavoli PLO $100/$200, 40 ore di gioco in programma.

  • Day 1 – Galfond crolla a -$55k ma riesce a rimontare fino a -$16.000 “Meno di un buy-in. Poteva andare peggio.”
  • Day 2 – Stavolta Phil comincia con un +$70.000, ma crolla a +$9.000 per un totale di -$6.600 dopo 18 ore di gioco.
  • Day 3 – Galfond ingrana e vince +$56.000, Adams lo chiama “Bad river day”.
  • Day 4 – Il vantaggio totale di Phil scende di poco, $48.000. Con ancora 15 ore in programma, la challenge viene interrotta per richiamare gli arbitri.

 

Comparatore Bonus Scommesse

BookmakerBonusVisita
Bonus
5€
Bonus
365€
Bonus
20€

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Galfond tankone

Adams ha spiegato che Phil aveva cambiato strategia, prendendo più tempo possibile per ogni scelta per aumentare le possibilità di mantenere il vantaggio.

La sfida prevedeva uno shot clock da 15 secondi pre e 30 secondi post-flop. Galfond ha detto “Anche Brandon ha usato il clock a suo vantaggio nel corso del match, ma non ha discusso eccessivamente”.

Sono stati chiamati Ike Haxton e Max Silver come arbitri, e hanno deciso di far proseguire la sfida per un certo numero di mani, invece che in termini di tempo. 

Nelle 338 mani previste per terminare la challenge, Galfond ha portato la sua lead a $16.500, e con ancora 236 mani da giocare i due hanno deciso di annullare la sfida e cominciarne una nuova. Questo il tweet di Brandon Adams:

“Ero sotto di 16,5k con 236 mani rimanenti. La fase finale era noiosa e in stile torneo. Abbiamo deciso di lasciar stare e abbandonare la side bet. Phil si tiene i 16,5k e domani cominciamo una challenge da 10.000 mani.” 

Anche Galfond sottolinea la noia della fase finale: “Io e Brandon non ci stavamo divertendo a giocare la fase finale, quindi abbiamo raggiunto un accordo”. 

La side bet sarebbe costata $100.000 in caso di vittoria di Galfond e $150.000 se avesse vinto Brandon… Al posto di Phil quelle 236 mani le avreste giocate?

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Photo Credits: PokerNews

 

Phil Galfond: “I solver mi preoccupavano, ma le qualità di 10 anni fa valgono ancora”

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?