Phil Hellmuth e un raro caso di bluff andato a buon fine

Dic 9, 2022

Phil Hellmuth High Stakes Duel

Come ben sappiamo, l’egemonia di Phil Hellmuth in quello che era diventato il suo terreno di caccia preferito, è finita. Nell’ultima sfida di High Stakes Duel, infatti, il campione americano è stato nettamente sconfitto da Jason Koon al termine di un heads up che ha avuto davvero poca storia.

Tuttavia non possiamo dimenticare quanto è stato fatto da The Poker Brat nei precedenti episodi di una vera e propria saga. Come nel caso del precedente duello, quello vinto in maniera netta contro Scott Seiver. Nella mano che stiamo per analizzare, abbiamo la possibilità di assistere a una giocata più unica che rara: un bluff da parte di Hellmuth. Allora mettiti comodo…

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
20 €
965 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Un raro bluff di Phil Hellmuth

Situazione: heads up livelli 2.500/5.000

Preflop: Seiver con A♣5♣ da small blind rilancia a 11.000, mentre Hellmuth spilla 9♣5 e 3-betta a 37.000 chips. C’è il call di Scott, il pot sale a quota 74.000 gettoni.

Flop: K77♣ – Phil opta per il check e lascia la parola al rivale, che bussa dietro.

Turn: 8 – Questa volta Hellmuth punta 48.000 chips, Seiver decide di fare call. Il pot sale a quota 170.000 gettoni.

River: 3 – Phil insiste nella sua giocata e ne mette 120.000 al centro. Scott ci pensa a lungo, poi opta per il fold.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Una vecchia regola non scritta del poker dice che un giocatore tight che bluff è sempre più credibile rispetto a un loose aggressive. Sarà forse per questo che Scott Seiver cede di fronte a un autentico bombardamento da parte di Phil Hellmuth, il quale sceglie anche il timing giusto per entrare in azione.

Il check behind di Seiver al flop è la molla che consente al Poker Brat di far partire l’assalto. Le size sono pressochè perfette, oltre alla “fortuna” legata al fatto che il suo avversario non abbia legato nulla. Alla fine dei conti, Phil si traveste da Alexis Sanchez ed esclamando Hey amigo, i campioni sono così porta a casa il pot.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Come gioca un top mondiale al NL25: una mano con gli assi

Come gioca un top mondiale al NL25: una mano con gli assi

Torniamo nella mente di un pro, uno dei migliori al mondo come "MMAsherdog", che regala una partita commentata 4x allo ZOOM NL25 di PokerStars. Tutte le mani che gioca sono interessanti, perché le spiegazioni sono molto approfondite e spiegano come pensa un...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?