Tom Dwan: “I giocatori amatoriali dovrebbero seguire regole meno rigide”

Ago 19, 2021

tom dwan durrrr challengeq

Non fareste i salti di gioia a vedere dei multiaccount impuniti, degli angle shooting perdonati o altre azioni illecite o anti-sportive che la passano liscia. Che ci crediate o no, Tom Dwan è del parere opposto.

Nel podcast con Joe Ingram, ‘durrrr’ spiega che per quanto l’integrità del gioco sia la cosa principale, l’economia del poker si basa sui giocatori amatoriali, e per proteggerli e regalare loro un ambiente di gioco su misura, dovrebbero avere un po’ più di manica larga sulle infrazioni al regolamento.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Parlando dei tavoli nosebleed a Macao, Dwan racconta: “Bisogna realizzare di essere fortunati a poter giocare lì. E questa gratitudine l’ho sempre trasmessa al tavolo, insomma stavo prendendo soldi dagli altri giocatori, il minimo era trattarli bene. 

Ricordo tempo addietro la poker community impazzì dietro a un multiaccount. Io ero tipoCosa avete di sbagliato ragazzi? È ridicolo.’ Era il giocatore più perdente dell’online a quei tempi. 

Non voglio dire che non debba avere regole, ma ci dovrebbe essere un livello di comprensione, capire come bilanciare. Le regole non dovrebbero essere esattamente uguali per tutti perché ci sono due categorie di persone.”

 

Comparatore Bonus Scommesse

BookmakerBonusVisita
Bonus
20€
Bonus
20€
Bonus
100€

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Ingram provoca: “Pensi che le regole dovrebbero essere diverse per i giocatori che perdono, che contribuiscono all’economia del poker?”

Tom Dwan prende un paio di secondi e risponde: “Fino a un certo punto. Ovviamente devi proteggere l’integrità del gioco a tutti i costi, ma penso che ci sia un modo, che si possa trovare un equilibrio. 

Immaginiamo un giocatore che è sotto di 100 stack e fa una stringbet(puntare mettendo le chips nel piatto a più riprese invece che tutte insieme. Mossa illecita perché mira a studiare le reazioni dell’avversario). Non sta distruggendo l’integrità del gioco. Facciamo zoom out un secondo, questo ragazzo non sta facendo angle shooting. Proviamo a essere tranquilli. 

Le alternative sono due: o interrompi il gioco e l’atmosfera, magari vinci il piatto ma lui non sarà felice, oppure cerchi di essere condiscendente, e penso che in alcuni casi sia la scelta migliore.

Inoltre fa bene anche al professionista. Vuoi chiamare il floor su questa string bet? Va bene, hai vinto, ma non ti aspettare di essere invitato alla partita privata con quel fish.

Non è importante creare un ambiente buono per i professionisti, ma è necessario crearlo per gli amatori”


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Entra nella migliore community di poker in Italia

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutte le nostre iniziative !

x

Entra nella migliore community di poker in Italia

newsletter

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?