Che cos’è la pizza “Vesuvio”, la passione segreta di Viktor Isildur1 Blom!

Feb 5, 2020

viktor-isildur-blom

Da quando ho cominciato a fare questo lavoro uno degli obiettivi è sempre stato quello di partecipare agli eventi live più importanti.

In fondo la passione per questo giochino è nata proprio osservando le gesta di quelli che si davano battaglia dal vivo e, dopo oltre cinque anni di onorata carriera, posso dire di aver incontrato (e intervistato) quasi tutti i giocatori più famosi al mondo. Tranne Phil Ivey, ahimé.

In realtà l’occasione c’è stata proprio alle ultime WSOPE, ma come accade spesso anche ai tavoli il timing non è stato dalla mia parte e “King Phil” è ripartito lo stesso giorno in cui ho messo piede a Rozvadov…

Meeting the GOATs

In quella che negli ultimi anni è diventata “La Mecca” del poker live europeo qualche soddisfazione a livello giornalistico me la son levata.

Una di queste è stata incontrare per la prima volta “Isildur1”, al secolo Viktor Blom, uno che mentre io mi esaltavo per aver vinto un torneo da 10 dollari su FullTilt quando ancora le ‘punto it’ non esistevano – completamente a caso, e le cose non è che siano cambiate al giorno d’oggi -, macinava milioni su milioni swingando giornalmente l’equivalente del PIL del Montenegro.

Trovarmelo davanti è stata a dir poco una sorpresa dato che non si presentava a un torneo live di rilievo dal 2012 e, a quanto pare, non sono stato l’unico a rimanerci di sasso.

gabriele-zappala-stefano-atzei

Quello nella foto qui sopra è Gabriele Zappalà, a uno dei suoi primi live, immortalato dal sottoscritto mentre posta il selfie appena fatto con “Isildur1”. E vi assicuro che dall’espressione sembrava avesse appena vinto un Sunday Special…

CLICCA QUI per l’intervista al campione svedese all’ultimo EPT di Praga

Per intercessione di padre Kanit

Dopo aver scattato qualche foto al più duro del sito in azione al PartyPoker Millions – no Gabriele, stavolta non mi riferisco a te  ????  – mi avvicino a Mustapha Kanit per chiedergli lumi sulla sua presenza:

Hai visto che c’è Isildur seduto al tavolo là?

Chi Viktor?” – mi risponde Musta – “Ma certo, è un mio amico! Alla pausa viene a mangiare con noi, aspetta che te lo presento…

E così fu. Il 10 febbraio 2018 mi trovo al ristorante del King’s – quello subito alla sinistra del bar per chi c’è stato – seduto al tavolo accanto alla leggenda dell’online: Viktor “Isildur1” Blom.

viktor-isildur-blom

La prima foto scattata a Johnny Stecchino in carriera.

Quel che non t’aspetti

A guardarlo in video Isildur mi è sempre sembrato una roccia, uno di quelli a cui nelle vene scorre il piombo e che con uno sguardo è capace di demolire i palazzi.

Ecco, sappiate che quella è soltanto un’impressione perché dal vivo Viktor è un timidone. A dirla tutta quando ci stringiamo per la prima volta la mano sembra lui ad essere in imbarazzo e non viceversa.

La maschera da uomo d’acciaio si scioglie in un sorriso innocente che mai e poi mai avrei immaginato potesse rientrare nel suo “range”.

E invece è proprio così, un ragazzo acqua e sapone che quando si siede al tavolo si trasforma in una macchina da guerra.

La passione segreta di Isildur

Da operatore del settore avrei potuto domandargli qualsiasi cosa sulla sua carriera, sui suoi up and down, sulle battaglie interminabili coi mostri sacri del poker online.

Sul momento però nulla di tutto ciò è balenato per la mia testa e sapete di cosa abbiamo parlato al nostro primo incontro? Di pizza.

Sì, perché a quanto pare in Svezia la pizza più gettonata è quella con sopra la carne del kebab, seguita da una misteriosa ‘Vesuvio’:

E’ la mia preferita, la prendo sempre!” – mi confessa con la stessa faccia che potrebbe avere un bambino quando parla di cosa ha ricevuto a Natale.

Viktor mi spiega che la “Vesuvio” è una sorta di impiastro fatto con formaggio e prosciutto senza nemmeno l’ombra di uno strato di pomodoro. Così come la mozzarella, un ingrediente a dir poco mistico da quelle parti.

Per la cronaca: quel giorno Isildur riuscì a chiudere il Day1 da chipleader per poi andare a vincere il suo secondo torneo live di prestigio dopo l’exploit al PCA Super High Roller da 100K del 2012.

Insomma, dalla Svezia probabilmente non uscirà il nuovo Vissani, ma state pur certi che in quanto a chip – quelle di ceramica s’intende – da quelle parti ci sanno fare.

Se vi siete persi il racconto del duello tra Gabriele Lepore e Jason Wheeler potete rimediare CLICCANDO QUI

Se vi piacciono i nostri contenuti iscrivetevi al nostro gruppo su Facebook!

NOTA

Foto e contenuti sono di esclusiva proprietà dell’autore (Stefano Atzei), vietata la riproduzione. Specialmente senza precauzioni. 

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Estrarre un bounty da 1M… e mantenere la poker face

Estrarre un bounty da 1M… e mantenere la poker face

Queste WSOP sono iniziate alla grandissima, non c'è che dire. Uno dei primi tornei del calendario era l'attesissimo Mystery Millions No-Limit Hold'Em, torneo in modalità Mystery Bounty dal buy-in di $1.000 e con ben due taglie del valore di un milione di dollari.  È...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?