WSOP – Come giocare contro i pro: l’importanza di avere un piano

Giu 27, 2023

come registrarsi alle WSOP 2023 2024 online solver streaming

Torniamo alla rubrica in cui cerchiamo di fornirti i nostri consigli per giocare alle WSOP contro i giocatori professionisti. Abbiamo trattato tanti argomenti e toccato tanti tasti, sia nel primo episodio che nel secondo articolo sul tema. Ora siamo giunti al nostro terzo capitolo, quello in cui cerchiamo di darti il consiglio finale. Ce n’è in particolare uno che non possiamo non darti, se vogliamo aiutarti a dare il massimo in un torneo delle World Series of Poker: creati un piano.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

WSOP, abbi un piano contro i pro

Molti giocatori, anche i più forti, tentano delle giocate nella speranza che funzionino. Quando vedi un giocatore pensare a lungo dopo aver subìto un re-raise, significa che non ha un piano. Questo deve rappresentare per te una svolta, in quanto molti giocatori pensano di giocare meglio degli altri e di potersela cavare solo con le skill. Tuttavia, pensare e sperare non fanno fare soldi.

Bisogna dunque sempre pianificare ogni singola giocata e avere un piano che sia chiaro e non difficile da applicare. Ti occorre riuscire a rispondere a ogni mossa del tuo avversario. Soprattutto contro un pro, che di certo ha un piano pronto per affrontare i giocatori meno skillati di lui.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Mettiti nei panni dell’opponent

Pianificare il lavoro da svolgere mano dopo mano ti aiuterà a prendere quasi sempre le decisioni migliori. E soprattutto ti aiuterà a evitare i problemi ed eventualmente a limitare i danni. Ad esempio, se hai deciso di rilanciare su una bet al flop e hai solo un flush draw, cosa farai se l’opponent deciderà di shovare? Cosa farai se invece farà solo call al tuo raise, ma al turn non migliorerai il tuo punto?

Questo genere di riflessioni potrebbe indurti a evitare mosse troppo wild e ti indurranno a più miti consigli. In questo caso ma in qualsiasi altro contesto relativo a tante altre mani. Queste riflessioni, inoltre, ti aiuteranno a vedere la mano dal punto di vista dell’avversario. Se ti limiterai a puntare sulle tue skill e a sperare in una mano dal board, allora sei fuori strada. Soprattutto se ti ritrovi a giocare alle WSOP contro un pro.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Jonathan Little: “Ecco quando iniziare a bluffare”

Jonathan Little: “Ecco quando iniziare a bluffare”

Uno degli errori più frequenti commessi dai giocatori amatoriali è quello di puntare solo con una mano forte. A loro parere, come sottolinea Jonathan Little in un articolo su CardPlayer, l'unico modo per vincere è aspettare una premium hand e mettere le chips al...

leggi tutto
BB ante e BTN ante: cosa cambia e come funzionano?

BB ante e BTN ante: cosa cambia e come funzionano?

Nel poker live, oggi, BB ante e BTN ante sono le modalità più diffuse, al punto che praticamente le ante normali non si vedono più. Ma come funzionano e cosa cambia quando a pagare le ante sono il Big Blind o il Bottone?     Cosa è il BB Ante...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?