Anche Dan Bilzerian sbaglia investimenti: svaniti quasi 700 milioni, ipotesi frode

Set 8, 2022

Dan Bilzerian migliore poker plahyer doug polk

Guai in paradiso per Dan Bilzerian. Il noto poker player e imprenditore americano si è spesso fatto notare per alcune azioni e atteggiamenti che non potevano essere ignorati dall’opinione pubblica. Nel frattempo, però, il suo impero è andato avanti grazie ad alcuni investimenti ben assestati. Gli ultimi, però, non gli hanno dato l’ossigeno necessario.

Tanto che le commissioni di sicurezza di alcuni Stati americani hanno addirittura deciso di far partire delle indagini. Ci soffermiamo in particolare su tre inchieste aperte con l’ipotesi di reato di frode nei confronti di Ignite International. Ad avviare le inchieste sono state la Ontario Securities Commission e la ancor più ferrea Securities and Exchange Commission.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
20 €
965 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Dan Bilzerian, investimenti… in fumo

La terza inchiesta è forse quella più dolorosa in ambito personale. Stiamo parlando di quella avviata dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, che porta la questione anche su un ambito penale. Qualora venisse portata alla luce la frode, dunque, Dan Bilzerian potrebbe ricevere anche una pena di detenzione o comunque un’accusa formale nei confronti della sua persona.

Ricordiamo che Ignite, dal 2017 allo scorso mese di ottobre, ha operato nel mercato canadese della cannabis. In seguito c’è stato un cambio di versante, con l’evoluzione degli affari portati in altri settori come la commercializzazione di vaporizzatori, tabacco, bevande alcoliche come la vodka e tanto altro ancora. In questo contesto si inserisce la figura di Bilzerian.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Nel momento di massimo splendore Bilzerian – divenuto CEO di Ignite – aveva portato a una nuova capitalizzazione da 750 milioni di dollari. Non appena l’azienda è uscita dal settore della cannabis, però, ci sono state perdite per oltre 580 milioni. Perdite che hanno visto un aggiornamento del “counter” la settimana scorsa, a quota 690 milioni.

I manager di Dan hanno confermato l’apertura di queste tre inchieste ai danni del loro “capo”. Resta da capire quanto potrebbe essere grande il danno di immagine, ammesso che vengano confermati i capi di accusa ai danni di Bilzerian.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?