I timing tell negli high stakes: una lezione di Fedor Holz

Lug 1, 2021

fedor-holz-stefano-atzei

Cliccare troppo veloci o troppo lenti può fare la differenza? Alcuni diranno che i timing tell siano poco significativi, altri che magari possono avere valore ai limiti più bassi, ma Fedor Holz dimostra che ogni tanto i piccoli dettagli possono essere rilevanti anche ai massimi livelli.

In un torneo da oltre 2.000 dollari di buy-in e $100.000 garantiti, con avversari come David Coleman e Chris Rudolph al tavolo, Fedor Holz nota un check behind un po’ troppo veloce, ed è stato sufficiente per uscire dalle linee standard ed exploitare questo piccolo particolare.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

La mano

Situazione: 17 left in un MTT di GGPoker da $2.625, blinds 400/800

Preflop: Apre Bert Stevens da BTN a 2,1bb con uno stack di 48,8bb, folda Coleman da SB, raise 9,4bb di Holz K♠3♥ con uno stack di 60,5bb, call.

Flop: 10♣2♠K♥ (Pot 20,2bb) – Holz va in c-bet per 6bb, chiama Stevens.

Turn: 7♦ (Pot 32,2bb) – Check di Fedor e Bert checka behind dopo 2 secondi circa.

River 6♠ (Pot 32,2bb) – All in di Holz per 33,4 big blinds effettivi, Bert tank-calla con 10♦9♦

 

Comparatore Bonus Scommesse

BookmakerBonusVisita
Bonus
20€
Bonus
20€
Bonus
100€

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Il Fedor-pensiero e l’avversario Bert Stevens

“Contro lo snap-check al turn andrò in all in al river. Penso che lo snap-check sia più sbilanciato verso mani di medio valore di showdown, quindi vado con un range più sbilanciato. Penso che abbia mani del tipo JT”

Del suo avversario, Bert Stevens, curiosamente abbiamo parlato pochissimi giorni fa, perché è stato uno dei protagonisti del tavolo finale al Super MILLION$ insieme ai nostri Camosci e Molinelli.

Stevens è un belga che grinda da Londra, e negli ultimi anni si è confermato come uno dei migliori torneisti in circolazione, sempre in cima alle classifiche mondiali. Secondo un articolo pubblicato su Assopoker, Stevens avrebbe più di 13 milioni in vincite lorde online.

Insomma, decisamente non l’ultimo arrivato, non la persona che ti aspetti possa diventare face-up per un click un po’ troppo veloce. Eppure Holz lo ha decisamente messo in riga

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Photo Credits: Stefano Atzei

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

I problemi di un 5-way high stakes: Spiega Phil Galfond

I problemi di un 5-way high stakes: Spiega Phil Galfond

Siamo a No Gamble No Future di PokerGO, e arriva una mano davvero particolare: da un "semplice" SRP 5-way, scende un flop che dona a tre persone un punto quasi infoldabile. Difficile giudicare la mano da comuni mortali... quindi arriva l'autorità di Phil Galfond a...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?