Il grande ritorno sulle scene di Phil Ivey e Gus Hansen

Dic 6, 2023

Phil Ivey triton main event

Non giriamoci troppo intorno: Phil Ivey e Gus Hansen sono due dei giocatori più iconici nella grande storia del poker internazionale. Sia negli eventi live che nel poker online, i due hanno segnato tappe importante per la storia di questo gioco. Tanto da ottenere due nickname divenuti storici, rispettivamente No Home Jerome e The Great Dane.

Da un po’ di tempo si erano però perse le tracce di entrambi. Da una parte c’erano questioni “giudiziarie”, viste le attività extra-poker del primo (coinvolto in questioni come quella del Borgata) e la scelta del secondo di trascorrere molto più tempo con la sua famiglia. Tuttavia, l’attrazione delle carte e del rumore delle chips è stata troppo forte anche per due (quasi) ex giocatori.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Il ritorno di Phil Ivey e Gus Hansen

E così Phil Ivey e Gus Hansen hanno deciso di fare il proprio ritorno sulla scena. E quasi come se si fossero messi in qualche modo d’accordo, eccoli entrambi insieme nello stesso evento. Stiamo parlando dell’evento World Poker Tour che si è svolto nei giorni scorsi presso il Wynn Casino di Las Vegas. L’evento Championship aveva come contorno (e che contorno) il Premier Meet-Up Game. Si tratta di sessioni di cash game con bassi livelli di partenza, come 1/3 e 2/5 dollari.

Qui abbiamo trovato anche il grande ritorno di Phil e di Gus. I due si sono messi in gioco come se fossero alle prime armi, vista la loro maggiore confidenza con tavoli high stakes, in cui letteralmente volano decine se non centinaia di migliaia di dollari. Ma alla fine, il mix di gioia per il ritorno di queste due leggende viventi e la sorpresa dei recreational players ha reso il tutto un po’ più magico.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Quasi come l’arrivo di Babbo Natale, la presenza ai tavoli di Phil Ivey e Gus Hansen è stata salutata con entusiasmo dai giocatori “non professionisti”.

Alla fine di questo evento, The Great Dane ha detto la sua, esprimendo favore per iniziative di questo genere:

Il Wynn è senza dubbio una bella location, per il poker in generale e in particolare per il World Poker Tour. Non escludo la possibilità di riprendere a viaggiare nei prossimi tre mesi per i successivi eventi WPT. Poi, mentre mi trovo a casa con la mia famiglia, non escludo qualche sessione online.

 

E voi siete pronti per un possibile e clamoroso doppio ritorno sulla scena?

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Phil Ivey potrebbe essere il recordman di braccialetti WSOP?

Phil Ivey potrebbe essere il recordman di braccialetti WSOP?

Un articolo redatto da Barry Carter su pokerstrategy.com ha attirato la nostra attenzione e ci ha portati a riflettere: lodiamo sempre Phil Hellmuth per i suoi 17 (per poco 18) braccialetti WSOP... ma se solo Phil Ivey avesse avuto voglia, avrebbe potuto distruggere...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?