John Juanda ha foldato poker 6 left con l’avversario in bluff, ma alla fine ha vinto il torneo

Feb 10, 2024

JJ folda quads

Niente a che vedere con la scala colore foldata qualche tempo fa: nella mano che andiamo a raccontare oggi, l’indonesiano John Juanda non ha messo sotto perché aveva letto male il board.

Più semplicemente, con tre assi sulle carte comuni, ha creduto alla storia raccontata dall’avversario, finendo col mettere sotto un quads che sarebbe risultato vincente!

Poco male perché nonostante questo passo falso, e nonostante uno stack non proprio in salute, alla fine Juanda ha vinto quel torneo!

 

La mano

Irreale è arrivata all’evento Short Deck delle Triton SHR Series Montenegro 2019. Ricordiamo che nello ‘Short Deck’, conosciuto anche come ‘6+’ o ‘poker col mazzo ridotto’, vengono usate le carte dal sei al salire, l’asso può funzionare come un cinque per chiudere la scala fino al nove e i colori battono i full.

La strategia del 6+ è quindi diversa da quella del NLHE anche perché la variante non ha small blind e big blind, ma un’ante di tutto il tavolo che è raddoppiata nel caso del giocatore su bottone. Lo spot incriminato arriva con il torneo a 6 left su ante 25.000 bottone 50.000.

Daniel Dvoress, chipleader con 8.9M di stack, chiama da utg con 99. Chiamano anche Lebedev con KJ e 2.4 milioni di stack, Dan Cates con J10, John Juanda da cutoff con 66. Da bottone Yong Wai Kin checka Q8.

Flop AA6 check fino a Juanda che punta 75.000, Lebedev rilancia a 225.000, chiama l’indonesiano.

Turn A Lebedev check, Juanda check.

River 6 Lebedev leada 200.000 su pot di 875.000, Juanda folda!

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
1000 €
508 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Relativizzare l’importanza del singolo spot

Evidentemente l’indonesiano si è convinto che Lebedev non potesse essere in bluff, e avesse in mano l’unico asso rimasto nel mazzo. Per questo, a fronte di pot odds che dicevano che col suo quads doveva essere buono il 18,6% delle volte, Juanda ha rapidamente messo sotto.

Ma come già detto, questo fold non ha affatto compromesso il suo torneo, anzi. Dopo aver risalito la china e salutato l’avversario di questa mano in quinta posizione, Juanda è arrivato al testa a testa conclusivo contro il chipleader di inizio final table, Daniel Dvoress, che ha poi relegato al ruolo di runner-up mettendo le mani su una prima moneta di 601.358$.

A riprova che i tornei di poker non sono una battaglia, ma una guerra: non importa vincere ogni singolo spot, ma solo essere l’ultimo sopravvissuto.

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
500 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Il video

Ecco il video della mano, se non volete farvi sanguinare le orecchie per le urla dei commentatori quando Juanda folda il suo quads, il consiglio è di abbassare il volume!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?