La storia di Rob Mercier e il mix letale tra ingenuità e truffa

Set 24, 2023

rob mercier

La storia di Rob Mercier è una di quelle che fanno accapponare la pelle. Sia quella “originale”, alla quale abbiamo creduto o quantomeno rischiato di credere tutti. Sia quella che ci ha portato alla reale versione dei fatti. Un vero e proprio caso di scam, fatto in maniera ancor più vergognosa e infame, in quanto il protagonista di questa bruttissima storia ha giocato sulla propria salute e sull’ingenuità di chi gli ha dato credito.

Perchè è proprio di credito che si parla, visto che Mercer è riuscito a farsi stakare per partecipare al Main Event WSOP, ovvero il sogno di ogni giocatore di poker in giro per il mondo. Il tutto inventandosi notizie su una presunta malattia giunta quasi allo stadio terminale. Ma andiamo con ordine e approfondiamo la vicenda.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

La storia di Rob Mercier

Rob Mercier, all’inizio di questa faccenda, sembrava essere un ragazzo come gli altri. Un semplice appassionato di poker che non sembrava in grado di realizzare il suo sogno, ovvero giocare il Main Event WSOP. Così avvia una campagna di raccolta fondi attraverso GoFundMe per raccogliere denaro, facendo leva sul suo stato di salute. Rob, infatti, aveva fatto sapere al mondo di avere un cancro al quarto stadio.

Subito l’opinione pubblica si è mobilitata e non si sono fatte attendere le donazioni. Al punto che si stima una raccolta fondi che si aggira tra i 30mila e i 50mila dollari. Ben più di quanto gli servisse per pagare i 10.000 dollari del buy-in per il torneo. Con il passare del tempo Mercier, forse sovrastato dai sensi di colpa, fa sapere la verità.

E con un’intervista rilasciata per il Las Vegas Review Journal annuncia la dolorosa verità. Di fatto, Rob Mercier si era inventato tutto. E ad aggravare il tutto, c’è più di una testimonianza di persone che lo hanno visto giocare ai tavoli del Paris, probabilmente con i soldi che erano stati inizialmente raccolto per giocare il Main Event WSOP.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

La linea sottile tra ingenuità e truffa

In questa storia, che è al tempo stesso brutta, dolorosa e triste, troviamo anche un filo sottile sul quale Rob Mercier è riuscito a destreggiarsi con maestria. Ed è quel filo che separa l’ingenuità delle persone, alle quali si è stretto il cuore di fronte a questa storia resa credibile, e la truffa perpretata da Mercier alla gente.

Una truffa che vede anche un protagonista inatteso. Stiamo parlando di Cody Daniels, un altro giocatore di poker che ha deciso di credere a Mercier e di donargli 2.500 dollari. Lo scherzo del destino è dovuto al fatto che Cody è attualmente malato. Dopo aver saputo dello scam, ha fatto partire una “contro-campagna” per ottenere rimborso da GoFundMe.

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

La lettera di Negreanu al Daniel del passato

La lettera di Negreanu al Daniel del passato

Hai mai visto How I met your mother, una delle Serie TV più popolari dell'ultimo quarto di secolo? Ti ricordi quando Ted e Marshall decisero di scrivere una lettera alla loro versione più giovane? Era un modo per mettere in guardia la loro versione più giovane da...

leggi tutto
…Ma che cosa è che vuoi davvero dal poker?

…Ma che cosa è che vuoi davvero dal poker?

Sei soddisfatto della tua carriera pokeristica? Pensi di aver fatto abbastanza, di meritare di più, di essere dove dovresti essere, che il futuro ti sarà roseo o che sia troppo complicato? Il poker è un gioco fantastico, altrimenti noi non saremmo qui a scrivere e voi...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?