…Ma che cosa è che vuoi davvero dal poker?

Apr 4, 2024

Sei soddisfatto della tua carriera pokeristica? Pensi di aver fatto abbastanza, di meritare di più, di essere dove dovresti essere, che il futuro ti sarà roseo o che sia troppo complicato?

Il poker è un gioco fantastico, altrimenti noi non saremmo qui a scrivere e voi a leggere, ma diciamocelo: a volte causa anche malcontento.

Bad beat e swing a parte, molti giocatori non sono soddisfatti di dove si trovano. Vorrebbero vincere di più o pensano di meritarselo, o si sentono sfortunati. Questo deriva, di solito, da un paragone automatico che facciamo con i nostri colleghi-avversari, o anche con giocatori che obiettivamente sono di un’altra categoria.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Certo, la fortuna gioca un ruolo importante, ma come diceva Phil Hellmuth “Il poker è 50% fortuna, 100% abilità“. Alla fine, siamo noi a determinare le nostre qualità e i nostri successi, e se questi non corrispondono a ciò che vogliamo, forse è perché non sappiamo davvero cosa vogliamo.

La maggior parte dei nostri lettori sono giocatori midstakes – nell’ottica italiana, lowstake per quella internazionale – e siamo sicuri che tutti vorreste giocare e vincere a un livello più alto di quello in cui vi trovate. Vi siete mai chiesti… perché?

Tutto dipende da ciò che vogliamo. Il poker non è un’attività alla portata di tutti quando è full time; ci sono giocatori che giustamente lo vogliono come un hobby, un modo per arrotondare, e non una vera e propria professione.

Se siamo di questa categoria, obiettivamente dovremmo accettare il punto in cui siamo ed esserne felici. Perché la ricetta per migliorare a poker la conosciamo tutti: studio e gioco, niente di più, ma per fare ciò abbiamo bisogno di determinazione, disciplina, un obiettivo chiaro.

Se il nostro desiderio è quello di crescere e migliorare, se vogliamo arrivare al successo dei migliori (inclusi i numeri uno mondiali che vincono milioni), non possiamo prescindere dalla costanza, dal tempo che ci serve e dalla determinazione.

Imparare il poker e praticarlo sono due attività che hanno un costo in termini di tempo, e a questo riguardo non ci sono scappatoie. Dobbiamo dedicare al gioco il tempo che merita, passare le ore sui solver e ai tavoli, e se non lo facciamo non possiamo aspettarci i risultati che vorremmo.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
1000 €
508 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Se non abbiamo il tempo, le scelte sono due: accontentarsi di ciò che possiamo fare, o sacrificare il tempo di altre attività per il poker. È qui che entra in gioco il “Cosa vuoi” dell’articolo: vuoi vincere a poker più di quanto vuoi fare altre cose nel tuo quotidiano?

Quando decidiamo di puntare al successo, allora è solo la determinazione che ci serve. Insomma, per qualsiasi cosa al mondo… a furia di sbatterci la testa la impariamo. Con la volontà di imparare, lo studio diventa un piacere oltre a un investimento, e ogni mano persa è uno stimolo a capire il perché e trovarne una lezione per la mano successiva.

In poche parole, se non stai ottenendo i risultati che vuoi è solo perché non ci stai mettendo l’impegno che serve. E non è un problema, va benissimo giocare per divertirsi, ma deve essere chiaro nella tua testa.

Su queste pagine diamo tanti consigli, forse c’è addirittura tutto quello che serve per partire: impara i concetti, trova una community, affidati a un coach, studia sui solver, migliora il tuo mindset, riguarda le tue mani, e gioca ogni mano al meglio delle tue possibilità.

In bocca al lupo, Grinders!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Arrivare al Day 2 WSOP… ma dormire due ore di troppo

Arrivare al Day 2 WSOP… ma dormire due ore di troppo

Sapete perché molti poker player raccomandano un occhio all'alimentazione, all'esercizio fisico, alla meditazione... ma soprattutto a un buon sonno?  Certo, perché sono tutti fattori che migliorano la salute del nostro cervello e la qualità delle sue prestazioni. Ma...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?