“Mezzo milione durante la quarantena”: Phil Hellmuth la spara grossa o alle prossime WSOP online ci sarà da temerlo seriamente?

Giu 20, 2020

Phil Hellmuth

Ormai lo conosciamo fin troppo bene.

Sarà che con gli anni la sua credibilità a livello pokeristico è cominciata a venir meno e quindi il distacco tra la realtà dei fatti e la sua versione è diventato più consistente, ma d’altronde Phil Hellmuth è sempre stato vittima di sé stesso, nel bene e nel male.

La sua inattaccabile posizione da imperatore delle WSOP gli ha garantito una credibilità che farebbe invidia a chiunque: “Continuate pure a criticare il mio gioco che nel mentre sono impegnato a dare la caccia al mio 16° braccialetto…” – risponderebbe “ThePokerBrat”ai suoi detrattori.

Nessuno se la prenderebbe con lui se smettesse di considerarsi il numero uno per distacco, ma forse è proprio per questo che ci piace…

Il lockdown dorato

Hellmuth è stato intervistato dai colleghi di pokernews.com alcuni giorni fa, nel corso dell’appuntamento condotto da Sarah Herring, Chad holloway e Jeff Platt, raccontando in che modo ha affrontato uno dei periodi più difficili che la storia moderna ricordi:

“Sono stato 88 giorni in isolamento e soltanto una decina di giorni fa sono riuscito a mettere il naso fuori di casa” – racconta Hellmuth con voce sofferente – “Un mio amico è venuto a prendermi, una star della NBA, assieme ad altri amici e…

Hellmuth bofonchia qualcosa, accenna a una vacanza di 4 giorni particolarmente rigenerante “dopo aver giocato a poker online praticamente 6 giorni su 7 durante la quarantena forzata“.

Com’è andata? Quanto costa mediamente la sanità nel Wisconsin?” – chiede Phil al suo intervistatore.

Credo attorno ai 125K” – gli risponde.

“Beh, diciamo che ho vinto circa 4 volte tanto…”

BOOOOOM

Sarà vero?

Mezzo milione online in soli tre mesi di gioco è davvero una bella cifra. Ma si parla di profit o incassi lordi?

Già, perché a ben guardare quel campione di Fedor Holz durante il lockdown ha messo a ferro e fuoco gli MTT online vincendo… “appena” 300K! – CLICCA QUI per ripercorrere i suoi 100 giorni da favola

Ma non solo, anche il nostro Mustacchione ha messo a segno dei bei risultati, conquistando addirittura 3 titoli SCOOP: gli incassi lordi hanno superato abbondantemente il milione, ma il profit effettivo sarà sicuramente inferiore. – RIVIVI QUI l’ultimo ruggito di Mustapha Kanit online

Ok, Phil probabilmente avrà giocato cash game, quindi il paragone con i torneisti non regge.

Siamo andati quindi a spulciare i suoi profili social per scovare qualche indizio sulle sue vincite online e abbiamo trovato questo:

Ho vinto il mio primo all-in!” – in riferimento alle prime sessioni cash game giocate in quarantena – “Ho davanti ancora 29K ma sono entrato con 90K

E ancora:

“Due giorni di pausa su 28, sto giocando troppo poker!” – esordisce Phil che svela di giocare non solo a Hold’em ma anche a pineapple per 1.000$ a punto (le cifre compaiono in un tweet successivo).

A quanto ci è dato a sapere la partita abituale di Hellmuth è una 50/100$, nella quale il mese scorso ha lasciato ai suoi avversari circa 300 big blind in una notte:

Oh, ci stavamo quasi per dimenticare, c’è anche qualche bella notizia tra i suoi tweet, ma bisogna tornare indietro al 18 aprile, giorno in cui Hellmuth chiude con 66K di attivo.

It’s swing time!

I limiti e i giochi prescelti da Hellmuth (PLO e pineapple sono particolarmente soggetti alla varianza) ci fanno pensare che gli swing monetari ci siano stati eccome.

Non avendo dati certi su cui basarci, non possiamo far altro che fidarci delle cifre sbandierate al podcast, anche se il beneficio del dubbio preferiamo tenercelo…

“Come si chiama quella nuova strategia che piace tanto ai ragazzini?” – domanda Phil.

“Ti riferisci alla GTO, la Game Theory Optimal per caso?”

“Esatto, quella roba lì, la GTO. Ho passato un po’ di tempo una sera a capirla, e con ciò intendo non meno di 4/5 ore, e mi è stato sufficiente per comprendere cosa diavolo avessero in mano i miei avversari in alcune circostanze.

Ho scoperto che floatano senza problemi sia al flop che al turn, e sapete che faccio io? [..] Gli sparo due belle bombe, vediamo se floatano ancora! Bisogna prendere delle contromisure contro questi giocatori, ma loro non sanno mai che contromisure prendere con me. […] Vincere un braccialetto alle WSOP online potrebbe essere più semplice del previsto e poi non sono mai stato così in forma prima dell’inizio delle Series!”

E se alla fine avesse, nuovamente, ragione lui?

Se ti sei perso la serie di video su Mustapha Kanit “Nella testa del campione” DAI UNO SGUARDO QUI

Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla nostra Community su Facebook!

Photo Credits: Stefano Atzei

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

Scrivendo l'articolo sulla poker room che non vuole giocatori vincenti, è nata una riflessione sull'ecosistema pokeristico, che in un modo o nell'altro sembra destinato a tendere allo zero. È un mondo dove tanti perdenti introducono denaro, e pochi vincitori lo...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?