Finalmente il poker player albanese è riuscito a ottenere la cittadinanza italiana – L’intervista

Set 21, 2022

poker player cittadinanza italiana

Nella stretta cerchia degli appassionati di poker, aveva fatto molto scalpore la notizia di oltre un anno fa, di un player di origine albanese residente a Trento che si è visto rifiutare la cittadinanza italiana perché la professione di poker player non era sufficiente, nonostante i conti potessero dire il contrario.

Ci siamo messi in contatto con il protagonista di questa storia, che ci ha raccontato nel dettaglio tutti gli sviluppi.

Piccolo spoiler, alla fine il quarantaduenne è riuscito a vincere la sua personale battaglia, e condivide con noi questo successo anche per dire alla community che ora c’è un precedente, e che in un certo modo anche ai piani alti è stato ammesso che il poker non è azzardo. 

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Sono nato in Albania nel 1980, all’età di 20 anni sono arrivato in Italia, ovviamente in modo regolare. Al mio arrivo ho svolto vari lavori nel ramo alberghiero, come barista e cameriere, fino al 2010.

Nel 2003 mi sono iscritto alla facoltà di economia di Trento, che poi non sono riuscito a terminare, ma è stato l’input per avere dimestichezza con i numeri e la statistica.

Nel 2010 mi trovavo in un circolo di poker e mi hanno chiesto di partecipare a un Sit & Go perché mancavano alcuni partecipanti. All’inizio ero un po’ malfidente, ma poi ho accettato.

Così ho scoperto il poker, mi è piaciuto e ho scoperto che non è un gioco d’azzardo ma di abilità, e piano piano ho iniziato a giochicchiare sui primi siti italiani, GD poker e poi People’s sulla skin Replatz.

Ho continuato a giocare, e nel 2018 mi ero stancato di continuare con gli aggiornamenti del permesso di soggiorno, rinnovi eccetera, anche se avevo un permesso di soggiorno di “durata illimitata” la chiamavano.

Decido di fare domanda di cittadinanza perché sapevo che non stavo facendo nulla di illegale ma un lavoro a tutti gli effetti, e chi conosce questo mondo sa che non è un lavoro facile. Per restare a galla oggi servono molto studio, tempo e determinazione. 

 

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
500 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Mi sono rivolto a un centro che si occupa di immigrazione, e l’impiegato mi ha detto che c’era chi riusciva ad ottenerla andando avanti a sussidi, quindi il mio caso non sarebbe dovuto essere un problema.

Replatz a questo punto mi è stata fondamentale. Conoscendoli da una vita e avendo giocato quasi solo sotto loro, ho chiesto loro la cortesia di farmi un documento dove tirassero le somme della mia carriera. In tutti gli anni tranne il 2012 superavo l’importo minimo richiesto per la cittadinanza italiana.

In questo documento dichiarano che sono un giocatore professionista, che ho avuto determinati guadagni, e con questo documento presento domanda per la cittadinanza. Tutti gli altri requisiti ovviamente erano a posto, inclusa la fedina penale immacolata.

La domanda viene accolta, e nel novembre 2020 mi arriva un preavviso di rigetto della domanda. Mi rodeva sapere che non stessi facendo niente di male e quelle somme le avevo guadagnate e non rubate da qualche parte. Purtroppo i tempi non erano tali per comprendere le nuove professioni che stavano nascendo.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Cerco un avvocato, e ho avuto la fortuna di trovarne uno che aveva giocato a poker e conosceva la materia, non era ignorante. Prima avevo contattato una signora specializzata in materia di cittadinanza, ma quando le ho parlato di poker non c’era verso di farle comprendere le cose.

Quest’altro avvocato ha capito tutto invece, e ha impostato tutto nella direzione giusta: lo ha definito discriminatorio, ma ha anche dimostrato che io in un certo modo contribuivo alla spesa pubblica, e ha messo in evidenza una situazione reddituale stabile e costante. 

Il commissariato del governo dopo la contestazione ha deciso di fare ulteriori verifiche. Per fortuna non utilizzo Skrill o PayPal ma spostavo tutto con trasferimenti su conto corrente e tutti i pagamenti li facevo con bancomat, quindi tutto coincideva, entrate e uscite.

Dopo queste contestazioni, il 30 novembre 2021 mi fissano l’appuntamento e mi conferiscono finalmente la cittadinanza italiana. Il 28 aprile 2022 presto giuramento e divento cittadino italiano a tutti gli effetti. Ora il mio guaio è che fra pochi giorni si vota… e io non ho idea di chi scegliere!

 


Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Mikita Badziakouski e il poker come una “lezione di vita”

Mikita Badziakouski e il poker come una “lezione di vita”

Mikita Badziakouski è senza dubbio uno dei giocatori di poker live più forti in circolazione. I suoi trionfi e i piazzamenti nei tornei più importanti al mondo non si contano più. E così, all'età di 32 anni - decisamente bassa rispetto ad altri colleghi giunti a...

leggi tutto
Lo speech di Giuliano Bendinelli al TEDx Torino

Lo speech di Giuliano Bendinelli al TEDx Torino

Lo avevamo anticipato, poi ce lo aveva raccontato Giuliano, finalmente lo possiamo vedere coi nostri occhi! In fondo a questa pagina abbiamo pubblicato il video dello speech integrale di Giuliano Bendinelli al teatro Regio di Torino in occasione del TEDx a tema...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?