Range betting: quando è il caso di puntare ATC?

Mag 30, 2024

range betting

L’evoluzione della teoria pokeristica, lo studio della Game Theory, ci hanno portato a sapere di dover costruire una strategia bilanciata, proteggere i range, avere diversi “livelli di forza” per ogni azione possibile. Ma a volte resta valida l’idea di puntare e basta, in una strategia che si definisce range bet.

Come dici? Sembra di essere tornati al 2006? Purtroppo no, non è così semplice. È ancora la scelta migliore, quella di calibrare attentamente le diverse scelte per ogni mano e ogni spot. Semplicemente, esistono spot dove l’idea migliore è quella di puntare, sempre e comunque.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
1000 €
508 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Perché succede questo? Di solito perché abbiamo una gran parte di range che ha un valore atteso significativamente alto puntando per valore, cosa che di solito si traduce nell’aumentare anche la quantità di bluff per lo stesso spot.

Per semplificare pensiamo a un contesto dove abbiamo solo 5 mani di cui due di valore. Potremmo cercare una strategia tipo “Puntare una mano di valore e una mano di bluff” e “Checkare una mano di valore e due deboli”. In questo modo sarebbe difficile, per il nostro avversario, sia chiamare la bet che puntare dopo un nostro check.

Ma se avessimo quattro mani di valore e una scarsa cosa dovremmo fare? L’unico modo per non essere face up è puntare sempre (oppure – ma ci si rimette in EV – checkare sempre).

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Per dirla in termini più semplici, negli spot dove abbiamo un range di valore estremamente ampio possiamo permetterci di puntare con qualunque mano, inclusi i bluff e il mid-value.

Un esempio tipico è quando apriamo da UTG, il BB difende, e scende un flop alto (tendenzialmente broadway). Siamo in netto vantaggio di range e di nuts molto spesso, e il BB dovrà foldare gran parte del suo range, e spesso continuare con mani di media forza.

Ci sono altre situazioni dove magari la strategia ideale non è proprio il range betting, ma per semplificare si adotta comunque questa tattica, rinunciando a pochissima EV per rendersi la vita più semplice.

Lo stesso discorso sulla semplificazione si può fare anche riguardo alle size. Spesso le soluzioni del solver vi daranno magari una range-bet, ma con due o tre size diverse. Tendenzialmente, scegliere quella preferita del solver e utilizzare quella al 100% non comporta uno spostamento enorme di EV.

 

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Sopravvivere ai cooler: le istruzioni di Jonathan Little

Sopravvivere ai cooler: le istruzioni di Jonathan Little

Tra le tante definizioni che possiamo dare del poker, c'è anche quella di 'gioco dei cooler'. Gli incroci infoldabili di carte premium sono infatti parte integrante del Texas Hold'Em. Ma come sopravvivere quando ci si ritrova dalla parte sbagliata del cooler? Sulle...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?