Un caffè da un milione di dollari: la storia di Charlie Carrel

Giu 24, 2022

charlie carrel

Charlie Carrel è senza dubbio uno dei giocatori più noti nel mondo del poker. Player di grande successo e pensatore alternativo, deve però il suo boom a un risultato in particolare, il Main Event SCOOP 2017 su PokerStars.

C’è però una storia che forse non tutti sanno, e che il pro inglese ha deciso di raccontare. Storia pazzesca, se provate a mettervi nei suoi panni…

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Charlie Carrel e le SCOOP dal Messico

Era il 2017, c’erano le SCOOP, la più grande serie di tornei di poker online di tutto l’anno. Il Main Event durava quattro giorni, io e i miei amici ci trovavamo in Messico, perché se avessimo giocato dall’Inghilterra avremmo avuto orari tipo 4 pm – 4 am, ma in Messico abbiamo giocato dalla mattina fino a un orario umano, così non saremmo stati degli stracci a fine giornata.

Ero già molto felice perché avevo già shippato un torneo per qualcosa come 60k. I tornei stavano andando molto bene, e alla fine mi sono trovato al Day 4 del Main Event da $10.000 con un primo premio da $1.300.000. Ero 9° su nove giocatori, ma ho un piccolo trucchetto chiamato confidence.

Mi sveglio, bevo il mio smoothie e mi preparo a grindare dal bnb. Accendo il pc… ma non si accende. Chiedo a Ben (Heath) di prestarmi il suo, preme il pulsante, e niente. Mi sa che non c’era corrente nell’appartamento.

 

Saltata la corrente in tutto il paese

Apro il telefono e giro online, e scopro che c’è un altro poker player, per coincidenza anche lui tra i nove finalisti, che stava giocando da Playa del Carmen, la stessa nostra città in Messico, che diceva che c’è stato un taglio di energia. Controllo, e in quel preciso momento c’è stato il più grande calo di energia di tutta la storia del Messico, oltre 40 milioni di persone senza corrente.

Questo era un problema, perché eravamo a un Day 4 con uno stack che valeva qualcosa come 250.000 dollari, e se non fossi riuscito a giocare il FT sarei quasi sicuramente uscito nono, perdendo in media qualcosa come 170k. 

La scelta ora era tra trovare una città vicina che avesse ancora energia, o trovare un modo, un generatore, qualcosa che ci permettesse di giocare almeno per un po’.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Mentre stavamo pensando di andare in un’altra città, da qualche parte in giro si riattiva la corrente, anche se non nel nostro appartamento. Allora abbiamo deciso di rischiare un po’, ma siamo andati alla ricerca di un posto con internet.

Abbiamo trovato questo bar dove ogni tanto saltava internet. Abbiamo avuto la brillante idea di dire a tutti che stavamo giocando per cifre assurde, e quando chiedevo al barista se poteva fare qualcosa per la connessione, lui rispondeva “Sì, finisco di versare questi succhi e arrivo.” Tranquillo, stiamo giocando per milioni di dollari, ma fai pure! 

Eravamo nel mindset “qualunque cosa succeda, succeda“, non eravamo più preoccupati. Una cosa che amo del mio rapporto con Ben, è che in qualunque circostanza troviamo un modo di riderci su.

 

Vincite a sette cifre da Starbucks

Continuo a giocare e tutto va meravigliosamente. La fortuna è dalla mia, le skill sono dalla mia, outplayavo chiunque. A 4 left sono chipleader e salta la connessione, definitivamente. 

Ho detto a Ben “Tu resta qui, restiamo in contatto telefonico. Vado a cercare un posto con internet, se torna la connessione avvisami subito.”

Ah, ero in pigiama, non mi ero preoccupato di vestirmi.

Corro in giro per la città con il pc in mano e il mouse che mi sbatteva sulle gambe chiedendo a chiunque internet, finché arrivo in questo Starbucks che mi risponde di sì, mi connetto senza nemmeno la password (grazie Starbucks per il free wifi) e sono riuscito ad entrare nella stessa mano in cui sono stato disconnesso!

Elimino il primo, elimino il secondo, arrivo in heads up e decido di fare un deal per diminuire la varianza. C’era una differenza di 400k tra primo e secondo, alla fine sono riuscito a vincere $1.200.000 e il mio avversario “gibler321” secondo per $1.000.000.

E questa è la storia di come ho vinto più di un milione da Starbucks. Potrei avere il record di persona che ha fatto più soldi in un singolo giorno in Starbucks nella storia.

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Entra nella migliore community di poker in Italia

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutte le nostre iniziative !

x

Entra nella migliore community di poker in Italia

newsletter

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?