Andrea Sorrentino e la sessione cash PLO contro Viktor Isildur1 Blom: “Quella sera l’ho seccato!”

Giu 10, 2020

andrea-sorrentino-stefano-atzei-cover-grinder

Se siete finiti a leggere queste righe le possibilità che siate appassionati di poker sono piuttosto elevate.

Così come lo sono, di conseguenza, quelle che conosciate Viktor “Isildur1” Blom, la leggenda del poker online (e non solo).

CLICCA QUI per scoprire la pizza (disgustosa) preferita da Isildur!

Ora, dite la verità: se i soldi non fossero un problema quanto sarebbe bello poterlo sfidare, almeno una volta, in una delle discipline che lo ha reso una celebrità?

Il rischio è ovviamente quello di restare in braghe di tela, ma se amate davvero il giochino e il rischio non è poi così alto…

Quella notte a PLO contro Isildur

A raccontarci questo simpatico aneddoto è Andrea “ANDREXSORRE” Sorrentino, noto regular MTT sulle room “punto it”, che alcune settimane fa è riuscito addirittura a fare le scarpe (si fa per dire) a uno dei giocatori più forti al mondo:

“Quella sera vinsi il Need for Speed o arrivai secondo, ora non ricordo, comunque decisi di investire quei 2/3K a un tavolo PLO su Coinpoker, la poker room basata sulle Cryptovalute su cui gioco abitualmente cash.

Piccola premessa: nel corso della serata, tra cena e dopocena, avevo bevuto una boccia di vino intera e potete immaginare da soli che non fossi proprio al massimo delle mie capacità decisionali.????

Insomma, apro i tavoli PLO e vedo Isildur seduto da solo in uno dei tanti tavoli. Ovviamente non lo sattava nessuno e io sul momento, in chat col mio amico Olsi, dico: ‘Ora mi siedo a giocare contro di lui!’

Ma che ti salta in testa!’ – mi risponde lui, e io: ‘Ma siiii, sattiamo Isildur!

E così ho fatto.”

Uno screenshot inviatoci da Andrea Sorrentino a inizio partita

Comincia la battaglia

Su Coinpoker la valuta utilizzata è il CHP, una valuta tradabile come qualsiasi altra crypto, e il livello 1.000/2.000 corrispondeva effettivamente a una partita giocata al NL1000:

“Appena seduto al tavolo gli ho scritto subito in chat: ‘Sei il mio idolo da 10 anni, adesso sarà bello batterti!’

Al che lui scoppia a ridere e cominciamo a giocare e nei primi 20 minuti ero già riuscito a prendergli due stack runnandogli in faccia e giocando anche piuttosto bene, pottavo e ri-pottavo alla grande!

Però ovviamente non è che posso battere uno come lui, ad ogni modo è arrivato un altro reg al tavolo e ci siamo massacrati per un po’. Per lui quelli sono spicci, visto che era il tavolo più basso in cui era seduto.

Anche perdendo infatti, rideva e scherzava, figuriamoci quanto gli avranno spostato quei pochi stack che sono riuscito a prendergli.”

Isildur e la passione per… l’Inter!

La battaglia prosegue, arrivano altri avversari al tavolo e Andrea continua a macinare chip alla faccia dei professionisti seduti con lui.

I partecipanti però di dilettano a scherzare in chat e tra una battuta e l’altra spunta fuori che Isildur ha un debole per una squadra di Serie A…

La chat in cui Isildur confessa la passione per l’Internazionale di Milano

Insomma, una serata davvero frizzante per il nostro “ANDREXSORRE”, che al termine della sessione si alza addirittura con una decina di stack in più rispetto a quanto investito inizialmente:

“Oltre a Isildur mi è capitato di affrontare anche TonyG.

Giocatori come lui si siedono ai limiti bassi per inseguire qualsiasi tipo di draw o mano con equity e te le lanciano letteralmente in testa, per poi salire ai limiti più alti a cui io non mi azzardo nemmeno a sedermi.

Ma quando riesco a beccarlo in qualche partita abbordabile è bellissimo!

Lo screen di fine sessione, con ANDREXSORRE in netto vantaggio che prova a dissuadere Isildur dal tifare la Juventus.

Se ti sei perso l’uno-due pazzesco del duo Sammartino-Kanit al Bounty High Roller DAI UNO SGUARDO QUI

Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla nostra Community su Facebook!

Photo Credits: Stefano Atzei

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

Scrivendo l'articolo sulla poker room che non vuole giocatori vincenti, è nata una riflessione sull'ecosistema pokeristico, che in un modo o nell'altro sembra destinato a tendere allo zero. È un mondo dove tanti perdenti introducono denaro, e pochi vincitori lo...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?