Walter Treccarichi e il deal da un quarto di milione al WPT online: “Ho detto a Camosh ed Escobar che avrei vinto già a inizio Day2!”

Mag 13, 2020

Tra il serio e il faceto, quello scambio di battute con due amici (prima) e colleghi (poi) come Gianluca Escobar ed Enrico Camosci si è rivelato profetico.

Tutti schierati al WPT500 su Partypoker al torneo da 530$ di buy-in, per oltre due milioni di dollari di prizepool garantito dalla room e diviso in 3 Day.

Tanti nomi illustri della scena internazionale che, specialmente durante il lockdown, hanno preso d’assalto i tornei MTT online un po’ come accade dalle nostre parti.

Insomma, su 4828 iscritti totali, per un montepremi totale da oltre 2.4 milioni, il nostro Walter “Cesarino” Treccarichi l’ha combinata grossa riuscendo a chiudere un deal a 4 left per 235mila dollari, la vincita più grossa ottenuta online dal grinder siciliano.

Il racconto di Cesarino

“E’ partita che ho fatto Day2 domenica scorsa, il primo Day1 possibile, anche se sono passato soltanto con 20 bui.

Al Day2 eravamo io Camosh ed Escobar e loro facevano i bulli perché avevano più stack di me. Un po’ per scherzo, un po’ perché ci credevo sul serio ho detto a entrambi che alla fine l’avrei spuntata e coincidenza ha voluto che chiudessi da chipleader il Day2!

Gli avversari erano sicuramente bravi, anche se molti di loro li conoscevo perché ci eravamo già incrociati sia online che live, ma onestamente non c’è stato qualcuno che mi ha messo particolarmente in difficoltà.

Poche situazioni difficili, ho giocato molti piatti piccoli, nessun fanta mega cooler. Ho runnato abbastanza bene negli showdown, questo sì, anche perché non si vincono i tornei a colpi di sfiga.”

Il pot più importante

“Un piatto che ha spostato parecchio è arrivato a 25 left o qualcosa del genere.

Siamo in blind war, sono chipleader al tavolo con 60 bui, oppo da SB ne ha 30 e decide di limp raisare sulla mia isolation con A-Q suited.

Io shovo, lui chiama e chiudo nut flush al turn: questa mano mi ha lanciato quasi a 100 big blind e fino al tavolo finale è stato tutto abbastanza tranquillo.”

Il final table

“Al FT c’erano diversi reg forti e infatti quelli con cui ho dealato erano tutti molto preparati.

A 6 left ho fatto un buon fold con doppia contro il chipleader, dopo il quale siamo arrivati senza troppi problemi alla fase 4-handed.

Apre il chipleader (io ero secondo in chip in quel momento), short stack chiama con 20bb e io metto da BB con Q-7s.

Al flop casca Q-8-7 tutto Cuori, check, check e il CL betta, io raiso per brokare con lo short che però va all-in.

Il chipleader chiama e a quel punto decido di passare perché il suo call era veramente strong dopo lo shove dello short e infatti aveva floppato set con 7-7, mentre l’altro aveva A-Q con Asso a Cuori

Da lì in poi è andato tutto liscio e appena siamo arrivati a 4 left abbiamo dealato.”

Ecco il payout finale dopo il deal:

1 Fabio Sperling – UK – 281,125$*
2 Walter Treccarich – Malta – 235,666$*
3 Markus Prinz Austria – 202,012$*
4 Christopher Putz Austria – 187,289$*
5 Philipp Dietrich – Germania – 74,785$
6 Arutyun Saakyan – Russia – 50,887$
7 Daan Mulders – Olanda – 35,799$
8 Guiseppe Vassallo – Germania – 23,174$

  • *i premi indicati sono quelli concordati dopo il deal

Se ti sei perso l’intervista a Giuliano Bendinelli sulla sua particolarissima “fase 2” DAI UNO SGUARDO QUI

Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla nostra Community su Facebook!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?