WSOP 2021 – I sospetti positivi potranno essere espulsi senza rimborso

Ago 11, 2021

wsop 2022 main event

WSOP 2021: quello che pochi giorni fa abbiamo riportato come semplici voci di corridoio rischiano di rivelarsi reali.

Apprendiamo da un articolo di Assopoker che ci sono delle discusse (e discutibili) novità nel regolamento delle World Series Of Poker in riferimento al covid-19.

 

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
20%
Rakeback
30%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Giocatori espulsi a discrezione dello staff

Nello specifico è l’articolo 115 del regolamento a preoccupare, perché dà il permesso di espellere qualunque partecipante per qualsiasi ragione relativa alla salute o alla sicurezza. 

Ciò che potrà essere classificato come rischioso per salute o sicurezza sarà a totale discrezione del Rio All Suite and Casino, e lo staff delle WSOP avrà il diritto di espellere chiunque sia ritenuto rischioso.

Se un giocatore verrà allontanato dal casinò per tali motivi dopo l’iscrizione ad un torneo o nel corso dello stesso, non avrà nessun risarcimento per il buy-in versato, mentre se verrà espulso quando i partecipanti del torneo sono già a premio, riceverà la vincita corrispondente all’uscita dal torneo in quella posizione.

 

Comparatore Bonus Scommesse

BookmakerBonusVisita
Bonus
365€
Bonus
20€

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Anche i sospetti contagiati

Sebbene nel regolamento venga specificatamente nominato il COVID-19 come preoccupazione primaria, il potere conferito alle WSOP e al Rio non si limita a chi viene ritenuto infetto.

Chiunque entri in stretta prossimità (entro 1,80 metri per 15 minuti consecutivi) di qualunque altra persona risultata positiva al COVID-19 potrà a sua volta essere espulso dal Rio. Ogni giocatore che rifiuterà di sottoporsi ai controlli di salute e sicurezza quando richiesto, verrà allontanato.

Il portale CardsChat riporta che l’organizzazione si riserva il diritto di posticipare o riprogrammare qualunque torneo o “porzione” di esso se verrà rimosso un significativo numero di giocatori. 

 

Le problematiche e le polemiche

Il testo è risultato piuttosto vago, e molti ritengono che nei prossimi giorni verranno rilasciate delle dichiarazioni chiarificatrici se non addirittura una rielaborazione di questa sezione del regolamento.

Una delle principali preoccupazioni riguarda un’eventuale esposizione involontaria o inevitabile con un giocatore infetto, e che il coronavirus sia complicato da individuare senza i test adeguati.

Cosa succede se sono il chipleader del torneo e incrocio il cammino con un positivo? E come si può controllare costantemente tempo e distanza di contatto tra giocatori? Quale sarà la reazione della massa se verranno espulse decine di giocatori in contemporanea?


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Gestire il Main Event WSOP secondo Chris Moneymaker

Gestire il Main Event WSOP secondo Chris Moneymaker

Se c'è un giocatore di poker che può dare dei consigli su come affrontare il Main Event delle WSOP, quello è senza ombra di dubbio Chris Moneymaker. In un certo senso, se anche noi siamo qui a parlare con frequenza (e con la maggior competenza possibile) di poker, lo...

leggi tutto
Daniel Negreanu verso le WSOP: “Vietato avere paura”

Daniel Negreanu verso le WSOP: “Vietato avere paura”

Daniel Negreanu è un personaggio che non si tira mai indietro, specie quando riceve delle domande interessanti sulla sua vita lontano dai tavoli da poker. E soprattutto è un uomo che ama rispondere in qualsiasi modalità esistente. Lo vediamo spesso e volentieri al...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?